Milan » Milan News » Milan, l’incoerenza di Berlusconi su Allegri e Balotelli

Milan, l’incoerenza di Berlusconi su Allegri e Balotelli

MILAN BERLUSCONI ALLEGRI BALOTELLI – Hanno creato un pò di stupore, ma forse neanche troppo conoscendo il personaggio, le parole dette nella giornata di ieri da Silvio Berlusconi a Sky Sport quando è stato interpellato su Massimiliano Allegri e su Mario Balotelli.
Sul tecnico livornese ha dichiarato: “Allegri resta al Milan, è l’allenatore del presente e del futuro“. Mentre sull’attaccante del City ha affermato: “Balotelli mela marcia? Non mi riferivo affatto a lui, ma facevo un discorso generale sulla necessità di mantenere un buon clima nello spogliatoio“.

Queste dichiarazioni sono cozzano con quelle rese ad Antenna3 il 7 gennaio. Quando gli è stato domandato se Allegri sarà l’allenatore del Milan del futuro, il presidente rossonero ha risposto: “Passiamo alla prossima domanda“. Lasciando dunque intendere che ci sarà un divorzio a fine stagione.
Su Balotelli si era così espresso: “Mi dispiace di doverlo dire, ma nel Milan è molto importante l’aspetto umano. Se lei mette una mela marcia nello spogliatoio, può infettare tutti gli altri. E’ una persona che io non accetterei facesse mai parte dello spogliatoio del Milan“. Parole molto nette e decise, che non lasciano spazio ad interpretazioni.

Il dietrofront di Berlusconi lascia perplessi. Per l’ennesima volta il Cavaliere è riuscito a smentire le sue stesse dichiarazioni nel giro di pochi giorni.
La coerenza non è il suo forte.

Matteo Bellan – www.milanlive.it