Milan News Mercato-Valerio Bertotto, ex difensore e capitano dell’Udinese, intervistato dal Messaggero Veneto, ha commentato il rigore di Heurtaux su el Shaarawy e l’esordio di Mario Balotelli con la maglia rossonera.

Che idea si è fatto sul rigore di domenica?

“La premessa è che non c’è rigore, neanche vedendolo in diretta, ma è anche vero che con quell’entrata Heurtaux ha indotto l’arbitro a prendere quella decisione. A mio parere il francese avrebbe potuto essere più freddo e avendo raggiunto El Shaarawy avrebbe dovuto accompagnarlo sul fondo”

Valeri ha deciso da solo. Ma servono davvero i giudici di linea?

“Da sportivo dico che gli arbitri devono essere aiutati dai supporti tecnologici come accade già in altri sport”

A Milano però la differenza l’ha fatta Balotelli, che Galliani ha già accostato a Ibrahimovic.

“Il ragazzo ha potenzialità enormi, ma per quello che ha dimostrato finora il suo problema è riuscire a pensare da calciatore ventiquattro ore al giorno. Gli auguro ogni bene perché non c’è niente di peggio che vedere un talento che si butta via, lo dico sempre anche ai miei ragazzi”.