Milan-Palermo, Perinetti: Milan arrabbiato, vincere per favorire il Napoli? Ci proveremo…

MILAN PALERMO – In vista di Milan-Palermo ha parlato il ds dei rosanero, Perinetti, intervistato da RADIO Crc: “Vincere contro il Milan per favorire il Napoli? Ci proveremo ma ognuno deve pensare a sé stesso anche perché pure noi aspettavamo un regalo dal Napoli nel match contro il Chievo che non è arrivato. Non siamo ancora fuori dalla serie A, la matematica non dice questo e dopo quella brutta partita contro il Siena dobbiamo offrire una prestazione convincente per i nostri tifosi contro il Milan. Avrei preferito che il Milan avesse passato il turno in Champions League così da trovare una squadra meno arrabbiata anche perché Galliani non fa altro che ripetere di volersi rifare contro il Palermo. Sannino è l’allenatore meno fortunato in questo anno di Palermo nell’approccio alle partite perché ad inizio stagione ha affrontato il Napoli e la Lazio e adesso dovrà affrontare il Milan e la Roma. Come è stato accolto Sannino? Lui è una persona schietta e ha messo la squadra di fronte alle difficoltà. Sannino ha ben inquadrato la situazione sin dall’inizio della stagione ma forse non si vedevano certi problemi che però sono emersi. Adesso speriamo di fare bene. Io e Sannino al Palermo anche nella prossima stagione? Il problema non è la categoria perché Sannino ha vinto in C ha fatto benissimo in B e in A. Tutti criticano Zamparini però c’è la fila per venire a Palermo e in tanti si propongono per cui la piazza è appetita. Sarà il presidente a scegliere i propri collaboratori a fine campionato. Io non ho impegni né con il Palermo né con altri club per cui a fine stagione Zamparini deciderà. Il presidente non lascerà mai il Palermo ma vorrà certamente rilanciare nella prossima stagione. Cavani? Più passano le giornate e più il fattore psicologico può influire. Lui però è un campione e certamente riprenderà a fare gol”.