Milan » editoriali » 29^ Giornata Serie A, Milan-Palermo 2-0: voti e pagelle del match

29^ Giornata Serie A, Milan-Palermo 2-0: voti e pagelle del match

VOTI E PAGELLE DEI ROSSONERI

Risultato finale: Milan-Palermo 2-0

MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Bonera, Zapata, De Sciglio; Flamini, Montolivo, Muntari; Boateng, Balotelli, El Shaarawy. All.: Allegri
A disp.: Amelia, Gabriel, Yepes, Mexes, Antonini, Nocerino, Zaccardo, Ambrosini, Traore, Bojan,Niang, Robinho.
Squalificati: Constant (1).
Indisponibili: De Jong, Pazzini.

PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Von Bergen, Aronica; Morganella, Rios, Donati, Kurtic, Garcia; Ilicic, Dybala. All.: Sannino
A disp.: Benussi, Brichetto, Nelson, Anselmo, Faurlin, Viola, Boselli, Sanseverino, Fabbrini, Formica, Sperduti, Malele.
Indisponibili: Barreto, Mantonvani, Hernandez, Miccoli.

Marcatori: 8′ Balotelli (Rig.); 66′ Balotelli.
Ammoniti: Zapata, Munoz.
Espulsi:

Peruzzo (Arbitro) voto: 7
Viazzi
(Guardalinee) voto: 7
Liberti
(Guardalinee) voto: 7
Calvarese
 (Giudice di porta) voto: 7
Fabbri
(Giudice di porta) voto: 7

UOMO PARTITA MILANLIVE: SUPER MARIO BALOTELLI !!

VOTI E PAGELLE DEL MATCH FIRMATE DALLA REDAZIONE DI MILANLIVE.IT

– M i l a n –

ABBIATI 7: Una parata per tempo per il numero 32 rossonero: respinge in calcio d’ancgolo un buon tiro dal limite dell’area di Morganella al 37′, ma è al minuto 55′ della ripresa che effettua una parata decisiva su Dybala lasciato colpevolmente solo dalla difesa rossonera.

ABATE 6.5: Sempre in proiezione offensiva ma quando c’è da mettere un cross in area ci pensa troppo e concede agli avversari di recuperarlo. Lento nelle scelte ma resta comunque una buona prestazione per il terzino della nazionale.

ZAPATA 6.5: Qualche incertezza nella prima frazione di gara che fortunatamente per lui e per il Milan gli avversari non sfruttano. Bravo a stare sempre vicino al suo “nuovo” compagno di reparto, Bonera.

BONERA 7-: Ritorno in grande da titolare dopo mesi di infortunio che lo avevano tenuto fuori dai campi. Quasi sempre perfetto tatticamente, non sbaglia mai un intervento, eccetto in un occasione al 51′ non concretizzata da Ilicic. Dà grande sicurezza ai compagni tenendo alta la concentrazione per tutti i 90 minuti di gara.

DE SCIGLIO 7: A parte Balotelli, è lui il migliore in campo. Sempre concentrato e deciso negli interventi, preciso nelle giocate. Sulla sinistra forse da più di quanto possa dare sulla destra, peccato che oggi il compagno di fascia, El Shaarawy non fosse al massimo della condizione.

FLAMINI 6.5: Sbaglia qualche giocata di troppo per mancanza di lucidità dovuta al grande cuore e alla grande corsa che in ogni partita mette a disposizione della squadra.

 

MONTOLIVO 6.5: Ritorna davanti la difesa a dettare le giocate per i compagni, ma rispetto alle ultime uscite in campionato, tocca meno palloni e sfrutta molto poco la profondità, merito anche di un buon Palermo che, forse, per quanto dimostrato oggi non merita il penultimo posto in classifica.

MUNTARI 6+: Buon primo tempo per il Ghanese che scambia spesso la posizione in campo con Montolivo, venendo spesso a giocare il pallone in mezzo al campo. Nella ripresa però perde qualche pallone di troppo risentendo forse delle fatiche post-Champions League.

BOATENG 6.5: Poco cattivo e convinto nel primo tempo dove viene spesso limitato dal buon pressing degli ospiti. Nella ripresa rientra molto più deciso e vivace (al contrario dei suoi compagni di squadra) cercando maggiormente il movimento in profondità; proprio in uno di questi movimenti, subisce un colpo alla spalla da parte di Morganella che ne condizionerà il resto del match, obbligandolo ad abbandonare il campo, non subito, ma dopo ben più di un quarto d’ora. Nonostante il duro colpo subito, gioca meglio nella ripresa da infortunato che nel primo tempo.
Dall’80’ TRAORE s.v.

BALOTELLI 7.5: Tanto per cambiare, è lui a siglare il gol del vantaggio del Milan già all’ottavo minuto di gioco su rigore da lui stesso procurato: piazza il pallone alla destra di Sorrentino che nonostante abbia atteso fino all’ultimo prima di buttarsi, non è riuscito ad evitare il gol. E come se ciò non bastasse, si rende spesso protagonista di giocate strepitose per dribblare gli avversari. Al di là del gol, gran primo tempo per l’ex Manchester City che si muove su tutto il fronte offensivo concedendo ai compagni sempre una giocata in più. Nella ripresa rientra con meno verve e la squadra ne risente, subendo per troppo tempo l’iniziativa di un Palermo orgoglioso. Al 66′ però, Super Mario mette fine ad ogni speranza avversaria firmando il raddoppio con un tiro respinto da Sorrentino e colpito di prepotenza da Balotelli a pochi passi dalla porta. 2 a 0 e partita in ghiaccio!
Tra non molto si dirà che siamo Balotelli-dipendenti.

EL SHAARAWY 6: Incolore la prestazione del “faraone” che non riesce mai a trovare il giusto spazio per essere incisivo. Al 24′ però avrebbe l’occasione per il gol, servito in area da Muntari, il classe 92′ rossonero finta il tiro col sinistro ma poi viene stoppato al momento della conclusione a botta sicura di destro. Paga la stanchezza e la poca lucidità dovuta al fatto che è uno dei pochi che non si riposa mai. 28 partite su 29 giocate in campionato, senza contare la Champions e la Coppa Italia. Anche i migliori hanno bisogno di un po’ di riposo, sia fisico che mentale.


Dal 58′ NIANG 7-: Sostituisce un affaticato El Shaarawy, ricopre il suo stesso ruolo in campo. Nei primi minuti effettua qualche errore di troppo in fase di copertura, ma al 66′ da una sua accelerazione sulla sinistra, seguita da un cross basso in mezzo col sinistro, Balotelli trova il gol del raddoppio che chiude definitivamente il match.

ALL. ALLEGRI 7: Decide di non effettuare turn-over nonostante il faticoso dispendio di energie fisiche e soprattutto mentali della sfortunata trasferta di Barcellona. Ed è proprio su una risposta dal punto di vista “mentale” che il mister ha voluto puntare. Su quella voglia di riscatto che alcuni giocatori avevano. Il risultato finale gli ha dato ragione, nonostante il Milan non abbia espresso un gran calcio nella partita odierna. Qualche errore di troppo negli ultimi passaggi soprattutto. Nella ripresa i suoi giocatori rientrano in campo “molli” (parole sue, stando a quanto riferito dal collega a bordo campo di Sky Marco Nosotti) concedendo troppo al Palermo che in un occasione poteva anche trovare il pareggio, al 55′ con Dybala che si è visto negare il gol da un miracoloso intervento di Abbiati. Fortuna che la classe di Balotelli e lo spunto di Niang hanno chiuso la partita e regalato al Milan 3 punti fondamentali per la corsa Champions.

– P a l e r m o – 

 

| SORRENTINO voto: 6 | 

| MUNOZ voto: 6+ | VON BERGEN voto: 6 | ARONICA voto: 5.5 | 

| MORGANELLA voto: 6 | RIOS voto: 5.5 | DONATI voto: 6 (Dall’80’ VIOLA s.v. ) | KURTIC voto: 5.5 (Dal 70′ FABBRINI 5) | GARCIA voto: 5 (Dal 45′ NELSON 5.5) | 

| ILICIC voto: 6+ | DYBALA voto: 5.5 | 

| ALL. SANNINO voto: 6 |

Giacomo Giuffrida – ww.Milanlive.it