MILAN NIANG – Dopo l’errore della partita contro il Barcellona, in tanti temevano che M’Baye Niang subisse una sorta di contraccolpo psicologico che lo portasse ad una involuzione del suo rendimento.
Invece ieri contro il Palermo è entrato in campo con l’atteggiamento giusto dimostrando che il match del Camp Nou è ormai alle spalle. Il talento francese, entrato al 58′ al posto di Stephan El Shaarawy, è stato protagonista di una buona gara e da una sua iniziativa personale è nato il goal che ha permesso a Mario Balotelli di segnare la sua doppietta e di chiudere di fatto la partita.
Niang sta crescendo molto. Durante le partite si sacrifica molto in fase difensiva per poi riproporsi velocemente in quella offensiva. Davvero ammirevole considerata la sua giovane età. Adesso gli manca solo di sbloccarsi a livello realizzativo in campionato. Trovare il goal per un attaccante è importante e certamente questo lui lo sa. In Coppa Italia era già andato a segno contro la Reggina, ma essendo ambizioso ovviamente non si accontenta solo di quello. Siamo sicuri che molto presto arriverà anche la sua prima rete in Serie A.

Matteo Bellan – www.milanlive.ti