Milan » Milan News » Ravezzani: Il Milan ha fatto bene a replicare a Bonolis che ha parlato per l’Inter, squalifica Balo assurda se pensiamo a Cambiasso…

Ravezzani: Il Milan ha fatto bene a replicare a Bonolis che ha parlato per l’Inter, squalifica Balo assurda se pensiamo a Cambiasso…

RAVEZZANI MILAN – Il direttore di Telelombardia, Fabio Ravezzani, è stato intervistato da Milannews.it. Ecco le sue principali dichiarazioni: “Polemica Milan-Bonolis? Io credo che questa polemica di Bonolis sia la polemica di un tifoso. Ma non sempre la società deve dire quello che dice il tifoso. Questo è successo in passato anche alla Juventus ed è pericoloso, perché ci si espone al rischio di fare delle brutte figure. Se Bonolis avesse parlato a titolo personale sarebbe stato gravissimo replicare. E anche il Milan sul sito ufficiale, ha fatto errori gravi come il fotogramma della gomitata di Pirlo nello scorso Milan-Juventus. Il punto è che se l’Inter prende le dichiarazioni di Bonolis e le mette sul sito ufficiale allora significa che queste affermazioni rispecchiano la posizione ufficiale dell’Inter. Tagliavento ha commesso un errore grave a favore del Milan e almeno due errori gravi contro il Milan nel secondo tempo. Quindi l’arbitraggio nel complesso è stato per i rossoneri penalizzante. Detto ciò è innegabile che il Milan negli ultimi mesi abbia avuto qualcosa in più dagli arbitri rispetto a Juventus e Inter. Io personalmente, poi, non ho mai creduto alla teoria che a fine stagione torti e favori si compensano. Magari questo può accadere nel corso degli anni. Ad esempio è innegabile che l’anno scorso a un certo punto il Milan si sia visto tagliare le gambe per l’episodio del gol non dato a Muntari contro la Juventus. In ogni caso una cosa va chiarita: è evidente che a livello di organico e di gioco, l’espressione del Milan di questi ultimi mesi è stata eccellente. La Giustizia purtroppo è più preoccupata a tutelare gli arbitri per una frase e non va bene . Se prendi due giornate per una frase irriguardosa e un altro ne prende una per un fallo che può costare la carriera a un giocatore mi fa pensare che ci sia un problema di regolamento. Uno molto violento dovrebbe avere una sanzione superiore a una frase ingiuriosa. Bisogna essere molto più dissuasivi nei confronti di chi rischia con delle entrate pericolose di rovinare altri giocatore. Non bastasse poi un regolamento che tutela gli arbitri ci sono i direttori di gara stessi che applicano ciò. E come quando il magistrato querela qualcuno. L’iter giudiziario in quel caso è più veloce di quando a sporgere querela sia una persona comune”.

La redazione di Milanlive.it