Milan » Milan News » Boateng a cuore aperto: Balo non è un pazzo, rivorrei Thiago e Ibra, sto bene a Milano, la squadra più forte al mondo è…

Boateng a cuore aperto: Balo non è un pazzo, rivorrei Thiago e Ibra, sto bene a Milano, la squadra più forte al mondo è…

BOATENG – Una bella intervista a 360° da parte del centrocampista del Milan, Boateng, a Gentiside Sport: “Mario non è pazzo. È un ragazzo eccezionale e simpaticissimo. L’adoro. Passiamo dei gran momenti insieme. Ci divertiamo molto. Ma ci sono persone che parlano e lo vedono così, molta gente giudica il libro dalla copertina quando invece dovrebbe leggerlo. Adesso che la possibilità di giocare tutte le settimane sta dimostrando di essere un giocatore eccellente. Fa il suo lavoro: è pagato per segnare dei gol e lo fa bene. Contro il Barcellona Jerome è stato impressionante. Ha quasi giocato con le mani in tasca da quanto è sembrato facile. Hanno fatto una partita perfetta e meritano ampiamente la vittoria ed il biglietto per la finale. Ad essere del tutto onesti, penso che Messi non fosse al 100% e se di quando in quando fa una brutta partita gli va perdonato, con tutto quello che ha fatto; ma mio fratello ha fatto una partita fantastica. Non ha fatto un solo errore, non ha perduto un solo pallone. Spero che si possano ripetere la ritorno e qualificarsi per la finale. Penso che oggi il Bayern sia la migliore squadra al mondo. I giocatori hanno l’abitudine di giocare insieme. Normalmente Ribery non è un giocatore che ama difendere, ma contro il Barça l’ho visto tornare indietro per 60 metri. Questo dimostra che la squadra è molto, molto forte. Sono felice a Milano. Non ho fatto la mia annata migliore perché la squadra ha avuto qualche problema, ci sono stati degli arrivi e altri giocatori molto importanti sono partiti per la Francia. Non è stato un’inizio di stagione facile, ma abbiamo rimontato nella seconda parte. Siamo sulla strada buona e l’obiettivo è di finire terzi per essere in Champions League l’anno prossimo. Perché, francamente, una Champions League senza il Milan non è una Champions League. Perdere Thiago Silva e Zlatan Ibrahimovic è stato difficile. Quando si perdono il miglior attaccante ed il miglior difensore del mondo…qualsiasi squadra avrebbe fatto male. E poi non è stato facile sopperire a queste mancanze. Ma la squadra, alla fine, ne è uscita più forte. Vorrei che Thiago Silva tornasse, che Zlatan Ibrahimovic tornasse. Certamente vorrei che potessero tornare. Tutti hanno bisogno di giocatori come loro in squadra. Ma abbiamo ancora degli ottimi giocatori. E poi sappiamo di dover giocare da squadra. Se mi piacerebbe andare al PSG? È una società ed una squadra incredibile, giocano un ottimo calcio. Ma sono ancora sotto contratto con il Milan e qui sono molto felice. Mi piace la città, la mia fidanzata è di Milano… Il PSG sarà tra le migliori squadre del mondo nei prossimi cinque anni. Anche se hanno già degli ottimi giocatori, hanno la possibilità di comprarne ancora di migliori. Bisognerà fare attenzione, perché diventeranno davvero fortissimi. Quest’anno i giocatori si cercano ancora un po’, ma quando cominceranno a giocare da squadra saranno inarrestabili”.

La redazione di Milanlive.it