Milan, Abate: “Sempre avuto fiducia in Allegri. Lotteremo per lo Scudetto il prossimo anno”

MILAN ABATE ALLEGRI – Ignazio Abate è stato intervistato dall’emittente Milan Channel. Vi riportiamo di seguito le sue parole.

Con il Pescara abbiamo iniziato bene la partita, abbiamo sbloccato il risultato e da lì è stato tutto discesa. Il terzo posto è tutto nelle nostre mani, la squadra non sbaglierà perché vogliamo partecipare ad una competizione europea importante l’anno prossimo. Festeggiare questo traguardo davanti ai nostri tifosi sarebbe il coronamento di una stagione iniziata male, ma nella quale questo gruppo è cresciuto ed è diventato una squadra vera. La Roma? Hanno avuto diversi alti e bassi, anche loro hanno avuto tanti cambiamenti, ma possono battere chiunque. Servirà un grande Milan, ci vorrà una partita importante. Loro hanno giocatori che possono risolvere le partite in qualsiasi momento, noi dobbiamo aiutarci durante tutti i 90 minuti e così faremo risultato. Balotelli sta facendo benissimo, El Shaarawy ci ha trascinato nella prima parte della stagione, il Pazzo si è sempre fatto trovare pronto. La squadra sta girando bene, quando non fai bene come con il Torino e poi vinci è un segnale importante. La mancanza di Montolivo? Con il Torino l’abbiamo sentita particolarmente perché serviva qualità in mezzo al campo, mentre a Pescara per fortuna abbiamo sbloccato subito la partita. I terzini? Non si può essere al top tutte le domeniche, quindi ruotare è importante per fare sempre bene quando si scende in campo”.

Allegri? È stato bravissimo, ha tenuto il gruppo unito e ci ha dato grande fiducia. Dopo le difficoltà iniziali, qualche perplessità di arrivare in Champions c’era, ma siamo rimasti uniti, abbiamo creduto in noi e nel mister. Il prossimo anno dovremo lottare per lo scudetto, ma dobbiamo giocare sempre con grande umiltà, possiamo fare grandi cose se teniamo alta l’intensità. La Confederation Cup? E’ sempre bello indossare la maglia della Nazionale, speriamo di fare una bella competizione, ma prima dobbiamo pensare alla partita per le qualificazioni per i Mondiali contro la Repubblica Ceca“.