Milan » Milan News » Milan, Boateng ed Emanuelson non sono trequartisti. Bisogna comprarne uno vero…

Milan, Boateng ed Emanuelson non sono trequartisti. Bisogna comprarne uno vero…

MILAN BOATENG – Il precampionato disputato finora da Kevin Prince Boateng non è certamente soddisfacente. Tralasciando le partitelle di Milanello, il ghanese non ha convinto né nel Trofeo Tim e neppure ieri sera a Valencia.
Massimiliano Allegri lo ha schierato come trequartista, ruolo preferito del giocatore, ma non ha ottenuto il rendimento che si aspettava. Boateng si è mostrato spesso estraneo alla manovra, troppo lento nelle giocate ed ha messo in luce poca qualità se consideriamo il ruolo che ha ricoperto.

Stesso discorso si può fare per Urby Emanuelson. L’0landese viene inspiegabilmente schierato da Allegri nella posizione di trequartista o in altre a lui poco congeniali. A nostro avviso l’ex Ajax in questo Milan può giocare solo come terzino sinistro, se solo a Milanello si decidessero a puntare su di lui in quel ruolo cercando di migliorarne la fase difensiva come avvenuto con altri (Abate e Constant). Schierarlo mezzala o trequartista non permette ad Emanuelson di esprimere le sue qualità. Se deve essere impiegato in questa maniera è meglio venderlo.

Se il Milan ha intrapreso, come pare, la strada del 4-3-1-2 è necessario che dietro le punte giochi qualcuno che abbia le caratteristiche idonee. Positivo l’acquisto di Saponara, che finora è stato però frenato da alcuni guai fisici, ma questo ragazzo ha bisogno di tempo prima di diventare un titolare del Milan. La fiducia in lui c’è.
E’ da oltre un mese che va avanti il tormentone legato all’arrivo subito o a gennaio di Keisuke Honda. Se il Milan tentenna nel voler investire 5 milioni di euro immediatamente, forse significa che non crede fino in fondo nel giapponese altrimenti sarebbe già stato acquistato se fosse considerato un elemento fondamentale per far fare il salto di qualità alla squadra.

Se al Milan si vuole trarre profitto dall’utilizzo del modulo 4-3-1-2 sarà il caso di acquistare in trequartista vero, altrimenti tanto vale tornare al 4-3-3 con il quale Allegri era riuscito a dare un certo equilibrio alla squadra effettuando la nota rimonta che ha concesso ai rossoneri di raggiungere il 3° posto in campionato.

Matteo Bellan – www.milanlive.it