Milan » Milan News » Allegri vieta le creste, El Shaarawy “replica” così: “Quello che ho fatto di bene o di male l’ho fatto con la cresta, giudicatemi in campo”

Allegri vieta le creste, El Shaarawy “replica” così: “Quello che ho fatto di bene o di male l’ho fatto con la cresta, giudicatemi in campo”

Italy Training Session & Press Conference

ALLEGRI EL SHAARAWY – Ospite all’evento Chronotech l’attaccante del Milan, El Shaarawy, ha toccato svariati argomenti. Ecco le sue principali dichiarazioni: “La cresta non ha nulla a che fare con il mio modo di giocare, l’ho sempre avuta e con lei ho fatto sia bene che male. Io voglio semplicemente essere giudicato per come gioco in campo e per come mi comporto. Balotelli? Non è colpa di Mario, è solo un ragazzo che va lasciato in pace. Lui deve solo pensare a giocare a calcio, in campo può essere il più forte di tutti, deve far vedere cosa sa fare. Non gli si deve mettere troppa pressione addosso. L’infortunio? Non vedo l’ora di tornare in campo e giocare con Kakà. Con il Barcellona non ci sarò e la settimana prossima mi sottoporrò ad un’ecografia al piede. Purtroppo ho subito due infortuni ravvicinati, m sto recuperando bene e mancano solo un paio di settimane al rientro. Voglio aiutare il Milan a rimontare in classifica, anche l’anno scorso partimmo male ma poi è arrivata una grande rimonta, dobbiamo solo recuperare tutti gli infortunati. Futuro? L’ho detto e lo ribadisco, io voglio restare qui, ho in testa solo il Milan. Anche in estate non ho perso la tranquillità perchè sapevo di avere la fiducia di tutti. La Nazionale? Mi manca, questo è sicuro. Per me la Nazionale è un qualcosa di importante e quando rientrerò cercherò di far bene anche per l’Azzurro. La decisione di Prandelli di limitare i social network? Io li uso per trasmettere le mie emozioni ai fan però un po’ distraggono ed il mister ha ragione. Il Mondiale? Adesso penso a guarire, per arrivarci devo far bene con il Milan”.

La redazione di Milanlive.it