Milan » Milan News » Milan, Alciato: “Visione diversa delle cose tra Barbara e Galliani. Sondaggio per Maldini”

Milan, Alciato: “Visione diversa delle cose tra Barbara e Galliani. Sondaggio per Maldini”

FBL-EUR-C1-AC MILAN-CELTIC

Alessandro Alciato, noto giornalista sportivo, è intervenuto a Sky Sport 24 per parlare della situazione del Milan: “C’è una turbolenza che è esplosa ieri, ma non nasce ieri, c’è visione diversa delle cose tra Barbara Berlusconi e Galliani. Non ricordo un’uscita così clamorosa nei confronti di Adriano Galliani. Qualcosa è successo e sembra ci siano due gruppi alla guida del Milan. E’ un momento critico in classifica, forse dipende in parte da quanto sta succedendo in società. Barbara Berlusconi è stata molto chiara. Si parlava di una smentita di Berlusconi, ma Berlusconi non smentisce sua figlia. Come se ne esce? E’ stato fatto un sondaggio esplorativo per Maldini, ma come Maldini sta al fuoco, Galliani sta all’acqua. Qualora arrivasse, la coesistenza non potrebbe esserci, non esiste rapporto. Questa stagione mi sembra decisiva non solo per l’allenatore ma a livello globale, il Milan sembra alla fine di un ciclo a 360°. Un segnale del momento è arrivato dopo la partita con la Fiorentina con Allegri solo in conferenza stampa, senza nessun rappresentante della società. Non è mai accaduto al Milan, è una prassi. In un momento così delicato, Allegri da solo è un segnale che qualcosa non va. Lui in azzurro? Resta viva la possibilità di vederlo sulla panchina della Nazionale, è ancora la scelta numero uno. Seedorf al Milan? Seedorf nella testa di Galliani non è l’allenatore ideale, per lui parlando di ex giocatori ci sarebbe Inzaghi, per Berlusconi e Barbara il candidato numero uno è Seedorf. Il futuro di Galliani? Non mi viene in mente un Galliani che si dimette. Sicuramente non lo mandano via, mi viene più difficile pensare ad una coesistenza tra Barbara Berlusconi e Galliani nella prossima stagione. Abbiamo capito in queste ultime ore che la coesistenza tra i due pur non essendo impossibile come quella con Maldini, è comunque molto difficile“.