Milan, a rischio la posizione di Braida: al suo posto potrebbe arrivare Pradè

Dopo le parole importanti pronunciate da Barbara Berlusconi, al Milan potrebbe avvenire una vera e propria rivoluzione nell’organigramma dirigenziale.
Una delle poltrone a rischio è quella di Ariedo Braida. Il direttore sportivo rossonero è da tempo quasi inattivo, in quanto il mercato viene ormai praticamente effettuato da Adriano Galliani. Ma la figlia del presidente onorario Silvio Berlusconi vuole che si cambi rotta.
Per questo motivo è spuntata l’ipotesi di ingaggiare Daniele Pradè, attualmente in scadenza di contratto con la Fiorentina. Il dirigente viola sta facendo un ottimo lavoro a Firenze e potrebbe essere attirato dalla possibilità di venire a Milano a rilanciare il club più titolato al mondo. La sua figura metterebbe un pò in secondo piano quella di Galliani e di quegli agenti (Raiola, Bronzetti e Damiani su tutti) che gravitano attorno all’amministratore delegato di via Turati 3.