Milan » calciomercato milan » Milan, Pedullà e la diatriba Berlusconi-Galliani: “Non finirà 0-0”

Milan, Pedullà e la diatriba Berlusconi-Galliani: “Non finirà 0-0”

galliani
CALCIOMERCATO MILAN GALLIANI BARBARA BERLUSCONI- Nel suo editoriale per Tuttomercatoweb.com, Alfredo Pedullà ha commentato il momento dei rossoneri: “Le panchine ballano, normale. Anzi, per certi aspetti quest’anno hanno resistito di più. Mandare via Max oggi avrebbe poco senso, sarebbe molto più importante pensare al futuro, programmare, decidere, intervenire, finanziare, irrobustire il resto. Il punto più evidente è uno: si può bucare una stagione, a patto che dia insegnamenti. Altrimenti, sarebbe gravissimo. Il Milan certe volte sembra essere in caduta libera, pur sostenendo Galliani cose completamente diverse. Ovvero non meravigliandosi dinanzi all’evidenza dei fatti. Giusto che Galliani pretenda autonomia, giusto che Barbara Berlusconi sottolinei – nelle segrete stanze – come magari non sia simpatico lavorare con gli stessi procuratori. Quando, poi, c’è un direttore sportivo come Ariedo Braida che da almeno tre o quattro anni agisce da separato in casa. Mi hanno detto che la sopportazione (reciproca) tra Barbara e Galliani sia diventata qualcosa di diverso circa un anno fa quando la “berlusconina” non gradì alcuni passaggi. E adesso è chiaro che il Milan non può pensare di vivere di compromessi. Come lo vedreste Adrianone nostro nella stanze dei bottoni mentre Paolo Maldini – da direttore sportivo o con un altro ruolo – prepara una missione all’estero a caccia del campione tal dei tali? Suvvia, diventerebbe una barzelletta. Ecco perché è giusto parlare, spiegare e decidere. Il vertice di Arcore non si chiuderà sullo 0-0: confronti blindati, belle parole, magari un calice da alzare. Ma il Milan ha bisogno di altro, di certezze, perché gli ultimi mesi sono stati inenarrabili. E Galliani sfiduciato dalla figlia del capo sembra una chiara sentenza“.