Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, Gianni Di Marzio mette in guardia la società: “Galliani è come Maradona”

Calciomercato Milan, Gianni Di Marzio mette in guardia la società: “Galliani è come Maradona”

galliani
CALCIOMERCATO MILAN SOSTITUZIONE GALLIANI- Intervistato da Calciomercato.com, Gianni Di Marzio ha parlato della situazione societaria del Milan:

Il Milan, ovvero Silvio Berlusconi, ha scelto: entro la fine della stagione in corso, Adriano Galliani lascerà il posto a Barbara Berlusconi. Lei che idea si è fatto?
“I risultati condizionano il lavoro di tutti, ma quello che ha fatto Galliani è sotto gli occhi di tutti. Non lo si può giudicare perché le cose non sono andate bene negli ultimi tre mesi. E i 28 anni precedenti? I risultati a livello mondiale, sia dal punto di vista economico, di espansione del marchio Milan, che dal punto di vista dei successi sul campo?”,

Scelta sbagliata, quindi, quella di Berlusconi?
“Al Milan dico: attenti. Non è facile sostituire un ‘Maradona’, perché Galliani è un ‘Maradona’ dei dirigenti. Puoi mettere la maglietta numero 10 a un altro, ma non è detto che sia la stessa cosa. Può darsi che Barbara nel corso del tempo possa fare meglio, ma questo lo vedremo nei prossimi anni. Vedremo anche quali saranno i suoi collaboratori”.

Cosa pensa dei nomi che circolano, i vari Maldini, Albertini, Fenucci, Pradè, eccetera?
“Hanno fatto e stanno tutti facendo bene nel calcio, ciascuno nel suo ruolo, chi dal punto amministrativo, chi sul mercato, chi a livello federale. Ma l’eredità è pesante, la ‘maglia’ del Milan, anche per un dirigente, non è facile da portare. Stiamo parlando di uno dei club più grandi al mondo e della sostituzione di uno dei dirigenti più bravi del mondo”.

Lei ha mai avuto rapporti lavorativi con Galliani?
“Nel 1979, quando allenavo il Genoa. Galliani era un dirigente del Monza e mi cercò, ma io decisi di accettare la proposta del Lecce, che poi fu il trampolino di lancio per arrivare sulla panchina del Catania, sulla quale conquistai la Serie A”.