Milan » Milan News » Milan-Genoa, Gambaro avverte: “Attenzione a Gilardino”

Milan-Genoa, Gambaro avverte: “Attenzione a Gilardino”

Genoa CFC v AC Cesena  - Serie A
MILAN GENOA GILARDINO- Nel calcio gli ex fanno sempre male. Alberto Gilardino, il prossimo week end, potrà provare a ferire i rossoneri. Enzo Gambaro, intervistato da Pianetagenoa1893.net, ha analizzato la prossima sfida di campionato tra Milan e Genoa, individuando proprio in Gilardino il pericolo principale per i rossoneri.

Milan-Genoa sarà una partita importante per entrambe le squadre. Quale ritiene che possa essere favorita?

“In questo momento il Milan è in una forma disastrosa. Il Genoa ha ritrovato fiducia grazie al lavoro di Gasperini; il tecnico ha saputo dare un’identità tattica alla squadra e valorizzare i singoli giocatori. I rossoblu hanno le carte in regola per vincere la partita”.

L’entusiasmo del grifone contro i timori rossoneri. Una vittoria del Genoa può rappresentare la fine dell’avventura di Allegri sulla panchina del Milan?

“Il Genoa può fare molto bene a San Siro e strappare un risultato positivo, ma non credo che una sconfitta possa comportare l’esonero di Allegri. Il futuro del tecnico toscano sarà deciso dopo la partita di Champions League contro il Celtic”.

Quali saranno i giocatori chiave della partita?

“Per il Genoa sicuramente Gilardino. E’ un grandissimo attaccante e ho sempre sostenuto questa tesi. A Genova in molti preferivano Borriello ma l’attaccante genoano è di un’altra categoria. A Milano potrebbe fare la differenza”.

La difesa del Milan è un reparto che fa acqua. Il Genoa ha guadagnato nello scambio Birsa-Antonini?

“Antonini è un buon giocatore, soprattutto per una squadra come il Genoa. In Liguria può giocare con continuità e dimostrare tutto il suo valore. Birsa ha trovato spazio nel Milan in seguito ai vari infortuni che hanno ridotto numericamente i giocatori da impiegare nel reparto. Chi ha tratto vantaggio dallo scambio? Con Gasperini, Birsa non avrebbe trovato spazio e Antonini a Milano avrebbe giocato poco: cambiare maglia è stato un bene per entrambi”.

Allegri-Gasperini: due identità tattiche a confronto. Chi esprime il calcio migliore?

“Tra i due tecnici preferisco sicuramente Gasperini. Allenare il Milan è molto più complicato che allenare il Genoa perché le pressioni sono diverse. A Milano bisogna ottenere punti per raggiungere traguardi importanti mentre al Genoa chiedono di consolidare una buona posizione in campionato e valorizzare i giocatori. Sono sicuro che a panchine invertite Gasperini sarebbe capace di dare un’identità tattica ai rossoneri, identità che da tre anni a questa parte non hanno”.