Milan » Milan News » Milan, Rami: “I miei obbiettivi? Voglio vincere! Giocare domenica? Sono impaziente. Ho scelto il numero 13 perché…”

Milan, Rami: “I miei obbiettivi? Voglio vincere! Giocare domenica? Sono impaziente. Ho scelto il numero 13 perché…”

Rami

Rami

MILAN RAMI – Pochi minuti fa ha parlato Adil Rami, difensore centrale arrivato dal Valencia. Queste le prime dichiarazioni del francese durante la sua presentazione: “I primi mesi con il Milan? Sono andati bene, la squadra è fantastica e sono in un grande club. Mi trovo bene con tutti, è stato facile per me inserirmi qui, per questo devo ringraziare anche il dottor Galliani. Sono molto fortunato di essere qui. Obiettivi? Voglio vincere. Nazionale? Ci penso, sono giovane. Il Milan mi può aiutare, è un club importante e se quindi riuscirò a guadagnarmi un posto qui potrò sperare anche di giocare nella Francia. Il numero di maglia? Ho preso questa decisione perché mi sono sempre ispirato ad Alessandro Nesta come difensore. E’ stato un grande difensore, di grandi qualità, che non ha mai esitato a dare il tutto per tutto. Penso di aver tutto per dare il mio contributo al Milan, voglio aiutare questa squadra a diventare sempre più competitiva. Mexes? Ho grande voglia di giocare, con chi poi lo deciderà Allegri. Ho una grande intesa con Mexes, abbiamo giocato anche in Nazionale e ci troviamo molto bene sia in campo che fuori. Constant? Con Constant siamo amici fin da piccoli, siamo cresciuti nello stesso quartiere e ritrovarci in un club come il Milan è straordinario. Valencia? Preferisco non parlarne. Campionato italiano? Non lo conosco ancora bene, lo conoscerò meglio giocando. Pogba? E’ un grande talento del calcio francese, ha grandi potenzialità e lo osserviamo tutti con grande attenzione. Facevo il meccanico e ora sono in una delle squadre più forte al mondo, se ci penso è davvero pazzesco. Io voglio sempre migliorare. Giocare domenica? Lo spero, sono pronto e impaziente dis cendere in campo. Sono desideroso di aiutare il Milan. Atletico Madrid? E’ una squadra molto forte, con grande personalità. Sono stato contento dell’accoglienza dei tifosi, si aspettano molto da me e sono pronto per dimostare a tutti che il Milan ha fatto bene a prendermi. Il Milan non merita questa posizione in classifica. Honda? Lui parla inglese, io non lo parlo molto invece. Non lo conosco ancora bene, ma siamo vicino nello spogliatoio e ogni tanto ci scambiamo qualche parola. Garcia? Sta facendo bene, si è integrato bene e in fretta. Merita tutto quello che sta ottendendo. Perché ho scelto il Milan? “Il Milan è il Milan, è il più grande club al mondo, dove hanno gicoato grandi giocatori come Nesta e Maldini. Non ho mai pensato ad altre squadre. Mondiali? Prima di tutto devo giocare bene nel Milan, poi se farò bene potrei anche essere convocato per i Mondiali. Pensiamo una cosa alla volta“.

La redazione di milanlive.it