Milan-Varese, Inzaghi: “Vittoria sofferta. Espulso perchè riprendevo un mio giocatore”

Inzaghi
 

L’allenatore della Primavera, Filippo Inzaghi, ha parlato ai microfoni di MilanNews.it dopo il successo odierno per 3-2 contro il Varese: “I nostri avversari oggi avevano giocatori della prima squadra, sapevamo che avremmo trovato delle difficoltà. E’ un’ottima squadra, abbiamo cercato di fare la partita, abbiamo preso gol su questo rigore che sembrava non ci fosse, il gol di Pinato era buono ed è stato annullato… Oggi c’è stata un po’ di confusione, poi dopo mezz’ora ho cambiato modulo e mi è andata bene, spostando Pinato un po’ più in alto, mettendo Mastalli a fare il terzino destro. Vido è stato bravo ha fatto due gol, siamo rimasti con pochi giocatori, oggi avevo in campo quattro Allievi, devo fare i complimenti al loro mister Danesi. Dev’essere una grande soddisfazione per il Settore Giovanile del Milan. Oggi avevo fuori anche i terzini titolari, oltre a Di Molfetta e a Petagna che ci avrebbe potuto dare una mano. Siamo in emergenza ma il carattere c’è, questo è l’importante. Abbiamo fatto delle buone trame, avremmo anche potuto fare il quarto gol. Abbiamo sofferto ma il Varese con questi uomini potrebbe lottare per vincere il campionato, siamo contenti ma adesso bisogna tornare subito in pista, mercoledì c’è un’altra trasferta difficile a Lanciano, dobbiamo vincere questo recupero, non sarà facile ma siamo pronti.

Sull’espulsione nei minuti finali della gara: “Ce l’avevo con un mio giocatore e sono stato espulso. E’ difficile fare l’arbitro. Mi dispiace per Pacifico che è un giocatore sempre corretto, è il capitano proprio per questa correttezza. Lui dice che non ha detto niente, dispiace perché lo perderemo, è un ragazzo molto serio. L’ho rimproverato ma credo al mio ragazzo se mi dice che non ha detto niente. Al suo posto giocherà un altro”.

Redazione Milanlive.it