Milan, Galliani è al capolinea. Ecco chi potrebbe sostituirlo

Galliani
Galliani

MILAN – Fiducia a Seedorf, sfiducia a Galliani. Questo si evince dalle parole di ieri del patron Silvio Berlusconi, che ha parlato di ‘squadra costruita male’ imputando all’amministratore delegato le colpe di aver creato un Milan senza equilibrio nè tenacia, mentre ha sottolineato l’immunità per il tecnico olandese, che non si muove dalla panchina. Se Seedorf dunque è l’uomo da cui ripartire anche nella prossima stagione, il longevo Galliani sembra giunto al capolinea della sua avventura rossonera. Già qualche mese fa con l’avvento di Barbara Berlusconi si era vociferato di dimissioni imminenti per il dirigente, poi ritrattate per il ‘bene’ del club. Ora il benservito potrebbe arrivare dai piani alti.

Come scrive oggi il ‘Corriere dello Sport’ l’uscita di scena di Galliani potrebbe aprire automaticamente le porte della società a Paolo Maldini, contattato già da tempo per il ruolo di a.d. e pronto a rientrare saldamente nel club in cui è nato, cresciuto e si è imposto calcisticamente. Ma non è il solo nome che piace alla famiglia Berlusconi: sempre calda la candidatura di Sean Sogliano, ds del Verona è uomo mercato di grande intelligenza. Poi Claudio Fenucci, altro nome fatto da Lady B, uomo dei conti della nuova Roma americana. Infine c’è la tentazione Demetrio Albertini, altro ex milanista di lusso, pronto a sbarcare a Milanello dopo l’esperienza in Federcalcio.

Redazione MilanLive.it