Seedorf a MC: “Contro il Livorno voglio uno spirito combattente. Dobbiamo essere concreti”

Seedorf confy

Clarence Seedorf ha parlato ai microfoni di Milan Channel alla vigilia della sfida dei rossoneri a San Siro contro il Livorno: “Nella partita con il Catania non abbiamo mai mollato. E’ stata una gara difficile dove non siamo riusciti a imporre il nostro gioco. I giocatori sono motivati e vogliono fare bene. Lo spirito è quello che conta e i ragazzi hanno uno spirito combattente che voglio vedere in campo anche contro il Livorno. Ciò che succede esteriormente non deve avere ripercussioni sul gruppo: alziamo un muro intorno a noi e continuiamo a fare quello che abbiamo fatto nelle ultime quattro partite. Dobbiamo essere concreti e cinici quando serve. Contro il Livorno è un’altra partita delicata. E’ una squadra che ha raccolto di meno di quello che avrebbe meritato. Dobbiamo entrare in campo con la mentalità giusta“.

Ha poi aggiunto: “Balotelli mi è piaciuto molto nell’economia della partita contro il Catania. Sta diventando un giocatore completo. Contro il Catania non abbiamo espresso un grande calcio, ma lui ha capito la partita ed ha fatto tutto quello che serviva per conquistare la vittoria. Ogni gara viene analizzata e lui per primo si fa autocritica. Molti giocatori non sempre fanno la scelta giusta, ma c’è il pensiero dietro e tutto questo fa parte del gioco. Chiaro quando si sbaglia la scelta bisogna cercare di migliorare. Oggi valuteremo le scelte, sarà una rifinitura importante ed Honda sta migliorando. Oggi corre, speriamo di riaverlo per la settimana prossima”.

Su El Shaarawy: “La convocazione da parte di Prandelli è un supporto importante per noi e per il ragazzo. Abbiamo definito un programma per portarlo a 70 minuti di partita. Domani giocherà con la Primavera e poi vedremo. Correre nella maniera sbagliata può pregiudicare tutto. Abbiamo sviluppato una programmazione congiunta per averlo a disposizione al meglio.

Redazione Milanlive.it