Milan, paradosso Taarabt: ad ogni gol, il riscatto si allontana

Taarabt
Taarabt

MILAN TAARABT – Adel Taarabt è certamente la sorpresa più grande del girone di ritorno del Milan, in particolare della gestione Seedorf; arrivato a Milano senza troppo clamore nel mercato invernale si è imposto rapidamente nella formazione titolare, stregando il tecnico olandese per continuità e sacrificio. Giocatore ideale nel 4-2-3-1 rossonero, a partire dal gol a Napoli ha sbagliato pochissime occasioni, se si esclude la gara negativa di Madrid con l’Atletico che però riguardò più di mezza squadra.

Come scrive la Gazzetta dello Sport di oggi, il paradosso di Taarabt è che più segna e più il riscatto dal QPR si allontana: il marocchino è in prestito dai londinesi e il Milan, se vuole ottenere un corposo sconto per tenerlo, ha bisogno di dimostrare che si tratta di un elemento non indispensabile nè troppo affidabile. Tutto il contrario di ciò che invece Taarabt è per Seedorf in questa fase, tanto che l’olandese non si cura dei progetti societari e di sconti vari continuando a farlo giocare. Pur sapendo che, in tal modo, il suo riscatto costerà molti soldi alle casse di Milanello.

Redazione MilanLive.it