Barbara Berlusconi: “Balotelli? Nessuno è incedibile. Per Iturbe ci pensa Galliani”

 

Barbara Berlusconi
Barbara Berlusconi

Sulla crociera rossonera il vice presidente del Milan Barbara Berlusconi, ha parlato di numerosi argomenti, tra gli altri, di calciomercato. Alla domanda: “Come potrebbe questo Milan che vuole ripartire dai giovani, fare a meno di Balotelli”, la figlia del presidente Berlusconi ha risposto: “Non posso dire il contrario perché andrebbe contro le mie regole, ma nessuno al Milan è incedibile.”

Sempre più determinata Barbara Berlusconi che ha risposto a numerose domande, anche sulla trattativa per portare in rossonero Juan Iturbe: “Sulla questione Iturbe stanno trattando Galliani e mio padre.”

Sulla questione Clarence Seedorf: “Seedorf è arrivato al Milan in una situazione complicata. Ha fatto bene e io gli auguro il meglio per la sua carriera futura e credo che potrà fare bene nelle squadre che andrà ad allenare.”

Pippo Inzaghi ha ridato entusiasmo a tutto l’ambiente rossonero: “Ha la mentalità del vincente e siamo sicuri che farà bene. Abbiamo l’obiettivo di tornare in Champions, quello è un must. Gli auguro il meglio e spero che possa contagiare con il suo entusiasmo tutta la squadra. Speriamo di tornare competitivi e vincenti. La Champions è troppo importante per noi arrivare nei primi tre posti per dare continuità alle nostre iniziative.”

Sul nuovo stadio: “Stiamo lavorando sul territorio milanese. A breve partirà il bando per l’area di nostro interesse. Come data spero che tra il 2019 e il 2020 il Milan possa avere il suo stadio”.

Sul futuro di Ricardo Kakà: “E’ un giocatore che ha fatto la storia del Milan. So che sta prendendo una decisione importante e che deve prendere con assoluta serenità. Saremmo felici se rimanesse ma prenderemmo atto della scelta se volesse andare via”.

Sulla campagna abbonamenti: “Ho visto i trend e sono in calo e il dato più preoccupante è quello sulla sicurezza anche se gli stadi non è vero che sono pericolosi. Sicuramente ci stiamo strutturando per far si che il gap tra la stagione passata e la prossima non sia così consistente e stiamo lavorando con l’Inter per rendere San Siro al top per la finale di Champions”.

Sui prossimi viaggi lavorativi: “Il prossimo mese sarò in Germania e in autunno in Asia ma Casa Milan attrae molto gli altri e quindi è più facile che vengano gli altri da noi”.

Redazione Milanlive.it