Mandorlini: “Iturbe al Milan? E’ cresciuto, può giocare con chiunque”

Mandorlini
Mandorlini

L’allenatore del Verona Andrea Mandorlini ha rilasciato delle dichiarazioni alla Gazzetta di oggi sul suo pupillo Juan Iturbe, pronto però a lasciare gli scaligeri e richiesto da Milan e Juventus:

Quale sarà il futuro di Iturbe? Milan o Juve?
«Attualmente sembrano loro le pretendenti più accreditate. Ma se poi fosse una terza squadra a godere delle sue qualità?».

Lei lo ha allenato nell’ultima stagione: pensa che si possa integrare meglio con Tevez o con Balotelli?
«Ha potenzialità tali da poter dialogare con chiunque. Dimostrerà il suo valore ovunque andrà. Ci mancherà, ma lui deve seguire la sua strada. Sono contento di averlo allenato: quest’anno è cresciuto tantissimo. Sarà impossibile trattenerlo a Verona».

Una contropartita tecnica come Quagliarella non sarebbe male. La stuzzica una coppia formata dal napoletano e Toni?
«E’ un attacco che può funzionare. Mi piace. Il nostro punto fermo sarà sicuramente Toni. L’anno scorso si è rimesso in gioco e ha dimostrato di essere un trascinatore, non solo per i gol ma anche per gli atteggiamenti positivi. È un campione: dovrebbe essere preso come esempio dai giovani».

In Brasile, forse, non avrebbe sfigurato.
«Quando hai a disposizione un calciatore come lui, è impossibile farne a meno. L’Italia non aveva in rosa uno con le sue caratteristiche. Comunque, meglio per noi: si sarà riposato parecchio quest’estate».

Redazione MilanLive.it