Demetrio Albertini
Demetrio Albertini

Demetrio Albertini è stato sconfitto da Carlo Tavecchio nella corsa alla carica di presidente della Figc. L’ex giocatore del Milan ha così commentato la sconfitta: “Avevo detto che volevo essere un’alternativa diversa, ma si è rivisto il corporativismo, come sempre dichiarato dall’inizio con il patto delle Leghe. Sinceramente il blocco è sempre difficile da scardinare. Faccio un in bocca al lupo a Carlo Tavecchio, però credo che non sarà semplice. Sarà un cammino molto difficile sostituire Giancarlo Abete. Lavoro di squadra? Abete sicuramente lo ha fatto. Dipenderà sui decreti, su quelle cose che si potranno fare e sui cambiamenti dello statuto. E quindi credo che dipenderà dall’incisività che potrà avvenire successivamente. Cosa farò oggi? Vado a casa da mia moglie e i miei figli“.

 

Redazione Milanlive.it