Pazzini
Pazzini

La Gazzetta dello Sport di oggi sottolinea un ‘caso’ dalle parti di Milanello che riguarda uno degli attaccanti forse più sottovalutati degli ultimi anni. Si tratta di Giampaolo Pazzini, centravanti del Milan, l’unico di ruolo in questo momento, che però rischia di restare ancora nell’anonimato nonostante gli elogi di Inzaghi durante la preparazione estiva.

 

Pazzini in carriera, a parte gli exploit alla Sampdoria con Cassano, non ha quasi mai vissuto stagioni da protagonista, nè ha avuto la fiducia incondizionata dei suoi allenatori. Giù nella Fiorentina da giovane talento qual’era non riuscì a sfondare restando alle spalle del ben più noto Luca Toni. Poco e nulla anche nell’esperienza interista, lasciata con più di qualche rammarico, ed ora anche il Milan sembra non puntare troppo sul ragazzo di Pescia.

 

Superato nelle gerarchie addirittura da Menez, che centravanti non è, Pazzini resterà in panchina nella prima di campionato contro la Lazio e rischia di essere considerato ancor più riserva con l’arrivo di Fernando Torres dal Chelsea. Neanche l’addio di Balotelli è riuscito ad aprire le porte della formazione titolare al ‘Pazzo’.

 

Redazione MilanLive.it