Carlitos Tevez
Tevez; in basso la disperazione di Abate

 

Marcatori: 71′ Tevez (Ass. Pogba)

Ammoniti: Marchisio, Ogbonna, Muntari, Torres, Asamoah.

Espulsi: /

 

Arbitro
Rizzoli voto: 5

 

Guardalinee
Padovan voto: 7

Dobosz voto: 7

 

Assistenti arbitrali aggiunti
Rocchi voto: 7

Gervasoni voto: 7

 

UOMO PARTITA MILANLIVE: Paul Pogba !!

 

M i l a n – 

Abbiati 5,5: Attento in occasione del tiro ravvicinato di Llorente al 31′ del primo tempo, fortunato sul palo di Marchisio al 38′. Poco può sul gol di Tevez che è riuscito a piazzare il pallone alla sinistra di Abbiati che può solo sfiorare.

 

Abate 6: Buona la prestazione del 20 rossonero che in fase difensiva è quasi perfetto, eccetto nell’occasione del vantaggio bianconero quando si lascia scappare Tevez, complice l’imprevedibile assist di Pogba dal limite.

 

Rami 6: Ritorna nell’undici titolare per la prima volta in stagione, e il francese sfodera una prestazione convincente così come il compagno di reparto. Peccato non essere riusciti a portare a casa una partita che sicuramente andava interpretata con maggiore coraggio in alcune fasi.

 

Zapata 6,5: Il colombiano si riconferma un giocatore di sicuro affidamento per la retroguardia rossonera. Non si fa mai sorprendere in velocità e riesce a contenere come può Fernando Llorente che riceve sempre palla spalle alla porta. Bravo a leggere le situazioni di gioco, soprattutto quando serviva l’anticipo sul diretto avversario.

 

De Sciglio 5: Partita incolore per il giovane rossonero che è sempre intrappolato in fase difensiva dalla grande pressione di Lichtsteiner. Quasi mai riesce ad aiutare El Shaarawy con delle sovrapposizioni.

 

Poli 5: Tanta quantità, ma poca qualità in mezzo al campo. Molto spesso rimane troppo basso, così come tutta la squadra. Al 15′ del secondo tempo si perde Marchisio, inseritosi pericolosamente in area su schema da calcio d’angolo.

Dal 76′ Torres s.v.: Abbraccio dubbio in area di Chiellini sullo spagnolo sul finale di gara, Rizzoli giudica regolare l’intervento.

 

De Jong 6: La squadra va a ritmo suo, e quando lui si abbassa troppo senza riuscire ad apportare la giusta pressione agli avversari, tutta la squadra ne risente. In fase difensiva riesce bene a contenere Tevez, lasciando inevitabilmente troppo spazio all’azione di Marchisio.

 

Muntari 5: Impacciato e troppo indeciso quando si trovava col pallone tra i piedi, e questo non permetteva alla squadra di consolidare il possesso del pallone. In fase difensiva ruba qualche pallone, ma i compagni quasi mai riescono a riproporsi in avanti, soprattutto nella ripresa.

 

Honda 5,5: Il giapponese nel primo tempo è autore dell’unico tiro in porta del Milan, di testa su lancio perfetto di Muntari al 27′: Buffon segue bene la traiettoria del pallone e respinge. Per il resto, niente di più in fase offensiva. In quella difensiva invece si sacrifica tanto, ricoprendo per quasi tutto il match la posizione di esterno basso.

Dall’83’ Pazzini s.v.

 

Menez 6: L’unico che, per quasi tutti i 90 minuti, prova a dare la scossa alla squadra. Pericoloso in qualche ripartenza, ma sono bravi e furbi i difensori bianconeri a commettere sempre un fallo tattico per smorzare un possibile contropiede. Contatto dubbio sul finale di gara in area di rigore bianconera, ma il signor Rizzoli non vede e giudica regolare l’intervento così come in occasione dell’abbraccio di Chiellini su Pazzini.

 

El Shaarawy 5: Primo tempo in cui è troppo assente in fase offensiva, in compenso è sempre presente in quella difensiva. Da lui ci si aspetto sempre tanto, anche se la squadra non è riuscita a metterlo nelle condizioni ideali per far male all’avversario.

Dal 67′ Bonaventura s.v.

 

All. Filippo Inzaghi 6: Ci si aspettava un Milan agguerrito in mezzo al campo, e così è stato. Peccato che dopo un’ora di gioco la condizione fisica sia venuta a mancare. Troppe volte abbiamo lasciato ai bianconeri la gestione del gioco, e alla lunga gli uomini di Inzaghi lo hanno pagato. In particolare, nella seconda parte della ripresa, non siamo riusciti mai a prendere il controllo del centrocampo concedendo l’iniziativa agli avversari, che puntualmente ci hanno punito. Lo spirito e le potenzialità ci sono, ma bisogna scrollarsi di dosso la paura e la tensione che hanno condizionato per larghi tratti la prestazione offensiva della squadra.

 

– J u v e n t u s – 

Buffon 6,5; Caceres 5,5 (Dal 34′ Ogbonna 6), Bonucci 6, Chiellini 6; Lichtsteiner 6,5 (Dall’82’ Romulo 5,5), Marchisio 7, Pogba 7+, Pereyra 6,5 (Dal 75′ Vidal s.v.), Asamoah 6; Tevez 7, Llorente 6,5.

All. Massimiliano Allegri 6

 

Giacomo Giuffrida – www.Milanlive.it
Follow me on Twitter – (https://twitter.com/G_G_Jack93)