Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi

Filippo Inzaghi ha così commentato ai microfoni di Sky Sport la partita di San Siro tra Milan e Chievo Verona: “Abbiamo due alternative come modulo di gioco ed il fatto di far giocare Bonaventura permette di cambiare anche in corsa. Ha fatto bene la mezzala e poi quando è andato nel suo ruolo abbiamo creato tante occasioni. Poi a momenti su un calcio d’angolo abbiamo rischiato di prendere gol ed il pareggio sarebbe stato una beffa. Sappiamo che dobbiamo crescere, ma creiamo tante occasioni e non abbiamo preso gol anche se abbiamo subito due ripartenze. Forse siamo troppo generosi, andiamo troppo in avanti però dobbiamo continuare così. Chi ci viene a vedere si diverte“.

 

Sul cambio di modulo che ha favorito Menez ha spiegato: “Io non penso ad un solo giocatore, penso alla squadra. Siamo in fase di crescita, con poche certezze e non è facile. Rischiamo sempre qualcosa, ma può capitare. E’ comunque una bella risposta da parte di tutti. Continuiamo così, io lavoro tranquillo perché vedo i giocatori lavorare tutti i giorni“.

 

Su Alex giocatore fondamentale ed irrinunciabile ha detto: “Faremo sempre un po’ fatica senza di lui, lo abbiamo preso per questo. Ha fatto un’ottima partita stasera. Ci dà esperienza e centimetri sulle palle alte aiutandoci molto. Alex quando sta bene va in campo, ma abbiamo tanti centrali che possono alternarsi vicino a lui. Rami ha fatto molto bene. Poi ho anche Zapata, Mexes e Bonera. Ho l’imbarazzo della scelta. Ma quando si prende gol non è solo colpa loro, ma di tutta la squadra. Io sto cercando l’equilibrio giusto e quando bisogna rischiare, soprattutto a San Siro, è giusto farlo anche per i nostri tifosi. Ho messo Bonaventura mezzala dopo pochi allenamenti e ha fatto bene“.

 

Sulla partita di De Sciglio: “Oggi sono contento. Sia lui che Stephan erano stati criticati. Sono bravi e nel giro della nazionale. De Sciglio è stato un po’ bastonato e penso che ha fatto una bella partita di personalità e attenta. Lui e Abate stanno facendo bene. Poi quando ci sarà bisogno anche Armero ci darà una mano, ma è arrivato da poco e troverà il suo spazio”.

 

Sul rendimento di Honda: “Io l’avevo detto in America che poteva giocare sulla fascia destra, perché ha un bel atteggiamento ed è un professionista serio. Arriva sempre prima a Milanello. Queste cose mi piacciono molto. Dopo il gol mi ha detto che voleva restare in campo fino al 90′, segnale della sua voglia incredibile di giocare. I suoi 4 gol sono importanti, sono contento per lui perché sta meritando l’applauso dei nostri tifosi.“.

 

 

Redazione Milanlive.it