sfondo_news_NOpict

Il direttore sportivo del Milan Rocco Maiorino, attualmente in Sud America alla ricerca di nuovi talenti da portare a Milanello, ha parlato con la stampa argentina dopo aver visitato le strutture del Boca Unidos: “Ho visto lo stadio, è un impianto molto funzionale, completamente nuovo, con una struttura importante. Può anche migliorare dato che come si spero, la squadra potrebbe giocare in Primera. Il settore giovanile ha una grande struttura, ho visto un allenamento e penso che il club abbia una buona infrastruttura. Abbiamo parlato della possibilità di una partnership o di un progetto più ampio che sarà presentato qui in Argentina. Noi continuiamo a lavorare e scambiarci le idee, in modo da vedere cosa possiamo realmente fare. Dobbiamo trovare un punto di incontro, da quello che ho visto il club funziona bene e non sarà difficile trovare un accordo“.

Sui giovani talenti argentini nel mirino del Milan ha dichiarato: “L’ottanta per cento delle squadre sono a Buenos Aires, ma l’Argentina è un paese che produce sempre talenti, non sono a Buenos Aires ma in ogni luogo. Questo è un paese che produce tanti giocatori, la cosa più importante non è la posizione del club ma il modo di lavorare e la formazione dei ragazzi nel settore giovanile, le conseguenze poi si vedono nella squadra. Se si parte dal settore giovanile dopo è tutto più facile. Speriamo che alcuni ragazzi possano venire a giocare nel nostro club. Possiamo mettere la nostra competenza del calcio europeo e vedere se c’è una possibilità. Penso il Boca Unidos possa riuscire a lavorare con noi e speriamo che in futuro uno o due giocatori possano andare a giocare nel Milan“.

Redazione Milanlive.it