Michael Essien
Michael Essien

Insensibilità e panico; ecco cosa è scaturito nella domenica ad alta tensione in una linea immaginaria che collega il Ghana, patria di Michael Essien, e Milano, città dove il centrocampista 31enne gioca dallo scorso gennaio. Come ricorda oggi il Corriere dello Sport tanta paura ed apprensione si sono scatenate nel pomeriggio di ieri, alla notizia della stampa africana secondo cui l’ex Chelsea avrebbe contratto l’ebola, la ormai arcinota malattia che sta infettando svariate persone nel continente africano.

 

La voce si è diffusa in tutto il mondo e non poteva non arrivare alle orecchie del Milan, con il club che si è subito attivato per capire se la notizia fosse vera o meno. Essien, colpito sensibilmente dalla vicenda, ha fatto subito sapere che si trattava di una ‘bufala’ in grande stile, ed in serata sono arrivati due comunicati: quello del club rossonero intorno alle 19, e quello del centrocampista un paio di ore dopo, in cui è stato cancellato il terribile rumors sulla salute del ghanese. Uno scherzo di cattivo gusto in un momento delicato per la popolazione africana e mondiale, con il terrore dell’Europa di un contagio di massa del virus ebola. Per lo meno il povero Essien non è stato intaccato da tensioni e paure, smentendo serenamente il tutto.

 

Redazione MilanLive.it