Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi

Filippo Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida tra Verona e Milan del Bentegodi. Ecco le sue dichiarazioni:

 

“Le dichiarazioni di El Shaarawy? Siamo dell’opinione che siano dichiarazioni rispettose. Io sono contento, perchè dimostra che vuole e che gli piace giocare. Mi arrabbierei se fosse il contrario. Tutti i giocatori vogliono scendere in campo. Chi sta fuori è chiaro che siano arrabbiati. C’è un ambiente bellissimo e le visite del Presidente ci caricano. Chi non gioca vuole farsi vedere e tutto questo è molto bello.”

 

Mandorlini sta facendo molto bene e non mi meraviglia. E’ un grande lavoratore. Paradossalmente il Verona di quest’anno è più forte, nonostante le assenze di Iturbe e Romulo. Hanno Marquez, che gioca da dietro come un regista. Il Verona non può nascondersi e puntare solo alla salvezza.”

 

“El Shaarawy deve stare sereno. Domani se giocherà dovrà fare bene, così come contro il Chievo. Io guardo gli allenamenti e abbiamo una rosa ampia, quindi questi allenamenti mi faranno sciogliere i dubbi per le prossime partite.

 

“Presidente molto sereno. Ci sta dando carica e serenità. E’ una responsabilità per noi e per i giocatori. Cercheremo di fare grandi risultati per far felice il presidente. E’ una grande responsabilità.”

 

“Grazie alla sosta abbiamo avuto modo di lavorare.  E’ un momento in cui bisogna dare continuità alle nostre prestazioni. Sappiamo della forza del Verona, soprattutto quello visto a Roma che meritava di passare in vantaggio. Toni? Gli faccio i complimenti, ma per una partita può anche riposarsi domani, e poi gli auguro tutte le fortune possibili.”

 

“Ho ancora qualche dubbi perché Diego Lopez, Bonaventura e Menez sono appena rientrati. Non so chi dei 3 giocherà. Ho dei dubbi perché hanno perso ben 10 giorni di preparazione. Vediamo domani mattina, quando capirò come avranno reagito all’allenamento di oggi. Valuterò tutte le situazioni legate agli infortuni. Se non dovessero giocare saranno in panchina pronti a subentrare. Alla fine deciderò per il bene della squadra, e poi le esigenze dei singoli. Domani mattina vedremo se saranno tutti al 100%.”

 

“Le insidie del match di domani? Loro si sa come giocano, con Toni centravanti. I centrocampisti vanno in appoggio di Toni. A volte hanno giocato anche a tre dietro. l’importante sarà il nostro atteggiamento, le nostrte giocate. Dobbiamo ripetere le prestazioni offensive delle scorse partite.”

 

“Non c’è nessun malessere, c’è grande rispetto all’interno del gruppo. Molti giocatori sapevano che avrebbero giocato di meno, ma sono rimasti lo stesso. Gli atteggiamenti sbagliati verranno puniti, ma io sono tranquillo da questo punto di vista.”

 

“Diego Lopez sta bene, è col gruppo da giovedì. So di avere una garanzia che si chiama Abbiati, per cui domani mattina valuterò. Sicuramente giocherà la prossima partita.”

 

Su Torres “Si sta integrando sempre meglio, ha stretto i denti e ha giocato nonostante i problemi alla caviglia.”

 

“Qui nessuno incrina niente. Chi prova a farlo se ne va. Non mi pongo il problema comunque perché sono ottimi ragazzi. Qualora ne potessero nascere risolveremo d’accordo con la Società. Anche in maniera dura se servirà. Non sono preoccupato al riguardo comunque, perché il gruppo in questo senso è ottimo.”

 

“Dobbiamo aiutare gli arbitri per farli sbagliare anche liberamente perché sono umani. Magari con qualche supporto tecnologico.”

 

“Noi abbiamo lavorato con grande intensità e sono sereno. Nel gioco del calcio può succedere di tutto ed essere penalizzato dagli episodi come nelle ultime due trasferte. Abbiamo fatto un ottima gara contro il chievo. Ora abbiamo un gran bel banco di prova e vedremo come andrà.”

 

Zapata o Rami? Valuterò domani mattina e c’è anche Bonera. Valuterò ed entro domani mattina vedremo. Montolivo non è ancora con il gruppo, ma siamo vicino al rientro. Speriamo possa allenarsi con noi presto, poi magari fare due-tre partite con la Primavera, ma vogliamo andarci cauti.”

 

“Io temo tutte le squadre. Sulla carta ci sono 7-8 squadre che si possono giocare i primi posti. Speriamo prima di tutto di tornare in Europa. Tra 3 o 4 mesi vedremo e valuteremo. Adesso è troppo presto.”

 

“I meriti se li debbano prendere i giocatori. Ho voluto dare una possibilità a quasi tutti. Chi ha fatto bene sinora è merito loro di essersi fatti trovare pronti. El Shaarawy sa bene cosa penso di lui. Voi sapete la mia stima dal punto di vista tecnico ed umano. Anche nelle esclusioni ha sempre reagito bene. Sono tutti bravi ragazzi in squadra. Io mi sento fortunato di allenare la squadra che amo. Rispetto Mandorlini e il suo lavoro. L’impressione è di grande serietà e voglia. Gli faccio i complimenti.”

 

Essien? Sta bene e gioca. Sono molto tranquillo con lui. E’ un ottimo professionista e sono felice di farlo giocare. E’ il momento giusto. Essien davanti alla difesa rende di più. In base a come giocheremo spero farà una grande presenza. So di avere tanti giocatori bravi a disposizione che sanno sopperire alle assenze di Montolivo e De Jong.”

 

“Non so ancora come ci schiereremo. Sta a me capire come partiremo dall’inizio e poi in base alle condizioni di Bonaventura decideremo come ci schiereremo in corso del match. Il Presidente è stato benevolo e mi ha piaciuto il voto che ha dato alla squadra. Dobbiamo e vogliamo crescere per regalare soddisfazioni alla Società, al Presidente e ai tifosi. Spero che il Presidente mi possa dare un bel voto alla fine della stagione”

 

Super Pippo? Hanno cominciato a chiamarmi così proprio durante l’anno di Verona da calciatore. Conservo bei ricordi dell’esperienza di Verona e so che la stima tra noi non finirà mai.”

 

Honda appena è atterrato è venuto a Milanello. Se starà bene partirà dall’inizio.”

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it