Hellas Verona-Milan 1-3: voti e pagelle del match

 

Keisuke Honda (Getty Images)
Keisuke Honda (Getty Images)

Marcatori: 21′ Aut. Marques; 27′ Honda (Ass. El Shaarawy); 56′ Honda (Ass. Rami); 87′ Nico Lopez.

Ammoniti: Agostini, Honda.

Espulsi: Marquez (Doppia ammonizione).

 

Arbitro 

Valeri voto: 5,5

 

Guardalinee

Marrazzo voto: 7

Giallatini voto: 7

 

Assistenti arbitrali aggiunti

Tagliavento voto: 7 

Merchiori voto: 7

 

UOMO PARTITA MILANLIVE: Keisuke Honda & Christian Abbiati !!

 

– Hellas Verona – 

Rafael 5;

Moras 5,5, Marquez 5,5, Marques 5, Agostini 4,5;

Ionita 5,5 (Dal 72′ Nico Lopez 6,5), Tachtsidis 6, Hallfredsson 6,5;

Gomez 4,5 (Dal 69′ Nenè 4), Toni 6,5, Jankovic 4,5 (Dal 66′ Campanharo s.v.).

 

All. Andrea Mandorlini 5

 

– M i l a n – 

 

Abbiati 7,5: Spettacolare e decisivo almeno su tre interventi, il primo al 28′ sulla rovesciata, lenta ma ben indirizzata, di Luca Toni; al 32′ replica il poderoso intervento, stavolta su un colpo di testa preciso di Gomez. Infine, nel corso del secondo tempo, precisamente al 63′, sfiora un tiro centrale, ma molto insidioso, di Tachtsidis dal limite.

 

Abate 7: Prestazione di altissimo livello anche oggi per quello che ormai è il padrone indiscusso della fascia destra. Suo il cross da cui nasce l’autogol clamoroso e sfortunato del brasiliano Marques. Le combinazioni con il giapponese Honda risultano decisive in zona offensiva.

 

Alex 6,5: Blinda la difesa come solo lui sa fare: non va mai in affanno quando si trova uno contro uno, e nei contrasti aerei è sempre impeccabile.

 

Rami 6,5: Grande partita anche per il francese che si concede anche l‘assist decisivo per il gol del 3-0 di Honda. Peccato per il calo di concentrazione negli ultimi minuti da cui poi è scaturito il gol di Nico Lopez.

 

De Sciglio 6: Ordinaria amministrazione per il terzino azzurro, che non entusiasma in zona offensiva, e fa il minimo indispensabile in quella difensiva.

 

Poli 6: Solito lavoro sfiancante dietro le quinte per il centrocampista azzurro. Da rivedere gli inserimenti in zona offensiva, ancora imprecisi nella scelta del tempo.

 

Essien 6: Prima da titolare in stagione per l’ex Chelsea che risponde presente alla chiamata del mister in un momento di grande necessità. Prestazione convincente nel complesso.

 

Muntari 6,5: Col passare delle partite, sembra stia assumendo maggiore consapevolezza negli interventi in scivolata, anche oggi rischiose, ma comunque molto efficaci.

 

Honda 8: Dal Giappone con furore: Keisuke Honda. Prestazione perfetta per il numero 10 rossonero che decide il match con due gol di assoluta classe. Il primo gol arriva al 27′ su assist delizioso di El Shaarawy, il giapponese conclude in rete di prima intenzione con una semplicità spaventosa. Nel corso del primo tempo, mette sempre in difficoltà il diretto avversario, che non riesce quasi mai a fermarlo. Nella ripresa, su assist di Rami, si invola verso la porta, e con assoluta freddezza, piazza con l’interno sinistro. Standing ovation di tutto il pubblico rossonero al momento della sostituzione.

Dall’86’ Bonera s.v.

 

Torres 6: Prestazione più convincente rispetto alle ultime uscite, ma in zona gol non è ancora determinante. Da sottolineare comunque l’ottimo atteggiamento in fase di non possesso, nel quale pressa spesso e volentieri il portatore di palla avversario.

Dal 69′ Menez 6.

 

El Shaarawy 6+: Gli occhi erano tutti puntati su di lui, il ‘Faraone‘ non delude le aspettative, ma non brilla come dovrebbe. Non sfrutta al 6’ un’occasione clamorosa dal limite dell’area, ma nel complesso la sua prestazione non è stata negativa. Da segnalare il meraviglioso assist sul primo gol di Honda, e la grande voglia di aiutare la squadra in fase difensiva.

Dal 77′ Bonaventura s.v.

 

All. Filippo Inzaghi 7: Una partita che andava assolutamente vinta, e il Milan così ha fatto. Al di là dell’aiuto di Marques, i rossoneri hanno ampiamente meritato la vittoria. Inzaghi si gode uno straordinario Honda, e finalmente può gioire per una vittoria in trasferta, dopo il rocambolesco 4-5 di Parma. Domenica prossima si ritorna a S.Siro, e stavolta la sfida sarà contro una diretta concorrente per il terzo posto, la Fiorentina.

 

Giacomo Giuffrida – www.MilanLive.it
Follow me on Twitter – (https://twitter.com/G_G_Jack93)