Keisuke Honda (Getty Images)
Keisuke Honda (Getty Images)

Raggiante come previsto anche Keisuke Honda, l’uomo del momento, capocannoniere del torneo insieme a Tevez e Djordjevic con 6 reti. Il giapponese del Milan ha realizzato una doppietta storica che permette alla sua squadra di agganciare la zona Europa e di sognare ad occhi aperti. Il Corriere dello Sport riporta le parole del 10 nipponico, che svela come è riuscito a passare in pochi mesi da personaggio impalpabile a uomo-gol del Milan.

 

Honda spiega che è tutto merito del gioco ‘facile‘: “I compagni mi hanno servito molto bene, io ho giocato con semplicità ed i gol sono arrivati. Per due volte ho fatto attenzione al corridoio che mi lasciava il portiere del Verona è ho fatto la cosa più semplice, ovvero calciare verso quel lato ed è andata bene. Torres? Avremmo dovuto cercarlo di più, ma i difensori lo hanno bloccato bene, così abbiamo allargato sugli esterni il gioco e l’abbiamo risolta così“. Una soluzione ‘zen’ per la vittoria del Milan.

 

Redazione MilanLive.it

 

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it