Adriano Galliani
Adriano Galliani (Getty Images)

Adriano Galliani si è voluto complimentare con la squadra in occasione del discorso natalizio riportato in esclusiva da Milan Channel. Queste le parole dell’amministratore delegato rossonero: “Ragazzi buon Natale di cuore, non siamo inferiori nè alla Roma, nè a tutte le squadre che ci precedevano. Abbiamo vinto con la Lazio, col Napoli, avevamo fatto bene con la Juventus. Devo fare i complimenti sopratttutto alla difesa, nessuno ha ricordato che ci mancavano Alex, Abate, Rami e De Sciglio. Chi ha giocato al posto loro ha giocato da grandissimo. Col Napoli e con la Roma abbiamo dimostrato di non essere inferiori”.

 

Ha poi ribadito ancora una volta l’obiettivo stagionale: “Dobbiamo andare in Champions League, tanti auguri, Buon Natale. Due Campionati fa avevamo 30 punti nel girone di andata, poi ne abbiamo fatti 42 nel girone di ritorno. Dobbiamo andare avanti col passo che avevamo nelle prime 7 giornate. Per andare in Champions dobbiamo fare più di 70 punti. Con Napoli e Roma abbiamo fatto 4 punti che è perfetto, se teniamo questo passo per un po’ di settimane torniamo in alto”.

 

Ancora grande delusione per la splendida rete annullata sabato sera a Jeremy Menez: “Una cosa che mi è dispiaciuta è che hanno fischiato il fuorigioco a Menez, un colpo da biliardo incredibile. Non mi ricordavo che Bonaventura saltasse così bene, gli devo fare i complimenti. Se fossimo stati in 11 con la Roma forse… Devo fare i complimenti a Mexes”.

 

Sui prossimi impegni: “Adesso abbiamo 3 partite per finire il girone di andata, Sassuolo in casa, Torino fuori e Atalanta in casa”.

 

Su Diego Lopez: “Faccio i complimenti a Diego che è un grandissimo portiere ma io non avevo dubbi. Mi sono fidato soprattutto di quello che mi aveva detto Villiam Vecchi, mi aveva detto che il più forte che avevano era Diego“.

 

Questo le parole del ritrovato capitano Riccardo Montolivo: “Dovevamo dare una risposta a tutti per essere competitivi, non solo a noi, chiaro che non bastano queste due partite ma dobbiamo andare avanti cosi se vogliamo andare in Champions”.

 

Redazione MilanLive.it