Berlusconi a Milanello (getty images)
Berlusconi a Milanello (getty images)

Anno nuovo, piacevoli consuetudini. Si può riassumere così la visita odierna a Milanello del Presidente Silvio Berlusconi alla prima squadra, allo staff tecnico e anche alla Primavera e alla Berretti, La diciasettesima stagionale durata circa due ore e mezzo, è anche la prima di sabato, rispetto alle sedici precedenti avvenute sempre di venerdì.

 

MILANELLO – Il Presidente del Milan Silvio Berlusconi è arrivato a Milanello alle 13,40, ha raggiunto il Centro Sportivo in elicottero alle 13.38 per la 17^ visita alla squadra, la prima di sabato.

Ore 14.15 – Dopo aver salutato brevemente la squadra, il Presidente Silvio Berlusconi in questo momento sta pranzando con mister Inzaghi e lo staff tecnico.

Ore 15.55 – Nel corso della sua diciassettesima visita a Milanello, il Presidente Silvio Berlusconi ha incontrato la Primavera e la Berretti. Poco fa ha salutato i ragazzi di mister Brocchi e mister Nava sul campo esterno di Milanello.

Ore 16.00 – Il Presidente Silvio Berlusconi ha lasciato il Centro sportivo rossonero di Milanello alle 16.00.

 

 

Queste la prima parte del discorso del Presidente Silvio Berlusconi alla squadra nel corso della 17ma visita stagionale nel centro sportivo di Milanello, in esclusiva a partire dalle 19.00 su Milan Channel: “E’ stata una bellissima cosa la partita con il Real Madrid, che ci deve aver dato un bel colpo per l’autostima. Io vi ho sempre detto che non farei mai cambio con la nostra rosa con nessuna in Italia. Né con la Roma, ma non la cambierei nemmeno con quella della Juventus. Io sono sicuro che abbiamo la possibilità di fare bene e di ritornare dove é necessario per il Milan, cioè di ritornare in Europa a disputare la Champions League. Quest’anno abbiamo due obiettivi come sapete: il terzo posto in campionato, necessario per andare in Europa, e abbiamo come obiettivo anche la Coppa Italia. Credo che dovremo impegnarci anche sulla Coppa Italia e avendo una rosa che abbiamo dimostrato nel secondo tempo con tutti i cambi che abbiamo fatto essere di primissimo livello, di mettere anche la Coppa Italia nei nostri obiettivi e di poter aver l’assoluta possibilità di conquistarla.

Abbiamo avuto un arrivo che mi ha fatto molto piacere perché inseguivamo Cerci da tre anni. Finalmente é arrivato e mi ha già promesso che si taglierà la barba per la prima partita.
Io credo che abbiamo assolutamente la possibilità, con il nuovo anno, di imporci come la migliore squadra italiana. Dobbiamo prendere tutte le partite in maniera importante, mai sottogamba, a partire da quella con il Sassuolo. Dobbiamo sempre andare in campo con l’intenzione di essere padroni del campo, padroni del gioco e di fare la goleada. Ne abbiamo la possibilità con la squadra che abbiamo, con i giocatori anche di attacco che abbiamo. Ho fatto i complimenti al telefono ad El Shaarawy per la doppietta contro il Real Madrid.

 

 

Questa la seconda parte del suo discorso: “Penso che noi abbiamo la possibilità, con questa rosa, di tornare ad essere protagonisti in Italia, in Europa e nel Mondo. Io penso che non abbiamo bisogno di aspettarci rinforzi sulla rosa che adesso abbiamo qui. Penso che abbiamo una rosa equilibrata in tutti i settori. Abbiamo delle possibilità enormi di sostituzione quando uno si fa male, quando uno é stanco o é squalificato, che le altre squadre non hanno. La nostra forza, rispetto alle altre squadre, é proprio questa. Di avere due squadre titolari e competitive.

Qui abbiamo raggiunto un equilibrio, come avete visto. Nessuno è escluso da gioco, siamo tutti pronti ad aiutarci e ad sostituirci. Abbiamo la capacità di comprendere che tutti hanno le loro esigenze di gioco e che sta accontentando tutti. Abbiamo la possibilità di fare non bene, ma benissimo. Sono speranzoso, fiducioso, di poter riportare il Milan là dove siamo stati per molti anni e siamo come sapete la squadra che nella storia del calcio ha vinto di più ed io sono il Presidente che nella storia del calcio è riuscito a vincere di più.

Sono assolutamente convinto di quello che vi ho detto, sono sicuro che se lo vogliamo tutti insieme, se voi lo volete, se andate in campo nella stessa maniera contro le squadre più forti e quelle meno forti, con la voglia di fare, con i giocatori di cui disponiamo, con i cambi che possiamo assicurarci quando qualcuno è assente, noi abbiamo davvero la possibilità di essere nella seconda parte del campionato la miglior squadra italiana. Di conquistarci l’Europa e di conquistare la Coppa Italia. Puntiamo assolutamente e direttamente lì. Vi faccio tantissimi auguri per questo anno, naturalmente prima ancora che nel calcio, a voi e alle vostre famiglie e a tutti coloro a cui volete bene. Vi auguro di realizzare tutti i progetti che avete in testa, che avete nel cuore, per le persone a cui volete bene. Questa è la cosa più importante. Vi auguro nel calcio di realizzarvi, di fare bene e raccogliere le migliori soddisfazioni. Per i singoli e per il gruppo. Sono sicuro che abbiamo le possibilità per farcela. Abbiamo molte chance per poterci riuscire. Un abbraccio affettuoso a tutti e ci vediamo Martedì a San Siro.

 

Fonte: acmilan.com