Matteo Darmian & Davide Zappacosta (Getty Images)
Matteo Darmian & Davide Zappacosta (Getty Images)

Tuttosport di oggi ha pubblicato un’intervista esclusiva ad uno degli ex di turno di Torino-Milan, ovvero il terzino Matteo Darmian, difensore cresciuto nelle giovanili dei rossoneri ma ormai punto fermo del Toro da alcuni anni. Il giovane difensore, da tempo anche nel giro della Nazionale, ha parlato del match amarcord e dei suoi obiettivi.

 

Sorpresa iniziale nel vedere Pippo Inzaghi sulla panchina del Milan: “Pippo l’ho conosciuto quando ero ancora un ‘pischello’ e lui già un campione al Milan. Non mi aspettavo di vederlo così presto allenatore ad alti livelli. La sua forza è la cura dei dettagli che usava anche da calciatore“. Darmian non dimentica la sua esperienza rossonera: “Domani se segnerò non credo di esultare, per rispetto e per i miei 10 anni passati al Milan. Sono cose che non si dimenticano“.

 

La sfida di domani sarà accesa anche dalla presenza di un altro ex, Alessio Cerci, grande amico di Darmian: “Lui è un fenomeno, un giocatore da temere. Non abbiamo parlato molto del mercato ultimamente, ma so che si è trovato subito bene al Milan, con un ambiente compatto e solido. Dobbiamo evitare che prende la palla e che punti l’avversario, sappiamo tutti che è fortissimo in queste situazioni. Un pronostico? Spero vinca il Toro, ma sarà una partita emozionante e tutt’altro che noiosa“.

 

Redazione MilanLive.it