Filippo Inzaghi (Getty Images)
Filippo Inzaghi (Getty Images)

Al termine della sfida di Coppa Italia tra Milan e Sassuolo, che ha visto la vittoria dei rossoneri per 2-1 , ai microfoni di Rai Sport, mister Pippo Inzaghi ha detto la sua sulla sfida: “Abbiamo fatto 16 tiri in porta, 13 dentro l’area, 1 palo ed 1 traversa. Poi il rigore insomma… Non ho visto difficoltà nostre. Nel primo tempo non abbiamo subito e abbiamo fatto un gol. Davanti han fatto tutti bene, sennò contro questo Sassuolo non crei così tanto. Pazzini non lo scopro io, so di poter contare su di lui. In quel ruolo ho anche Menez, abbiamo tante soluzioni.”

 

Su Alessio Cerci e El Shaarawy: “Davanti abbiamo fatto un’ottima partita. Hanno fatto tutti bene. El Shaarawy aveva una buona gamba stasera. Cerci non giocava da tempo e ha fatto bene”

 

Sulla questione legata al poco utilizzo di Giampaolo Pazzini: “Perché qualcuno deve star fuori? Insieme a Menez? In quel caso bisogna lasciare fuori El Shaarawy o Bonaventura. Io cerco di avere sempre il giusto equilibrio, sfruttando le potenzialità della squadra.”

 

L’obiettivo finale del mister e della squadra: “Sarò contento se la squadra continuerà a giocare come questa sera, e come la fine dell’anno scorso. Quando perdiamo un po’ di certezze, ripiomba nelle sue paure. Oggi siamo ritornati a giocare a calcio, e ci siamo divertiti. Prendere quel calcio di rigore, poteva abbatterci, ma i ragazzi sono stati bravi a reagire. Mi piacerebbe far rendere questi ragazzi al 100% delle loro potenzialità. Abbiamo avuto una piccola flessione contro Torino e Sassuolo in campionato, ma domenica i tre punti con l’Atalanta saranno obbligatori.”

 

Infine, ancora sull’utilizzo risicato di Pazzini: “Menez e Pazzini sono centravanti diversi. Menez viene da buone partite, e Pazzini ha tutta la mia fiducia. Deve stare tranquillo e se gioca così, siamo tutti contenti.”

 

Redazione MilanLive.it