Giampaolo Pazzini (Getty Images)
Giampaolo Pazzini (Getty Images)

Nella giornata ieri il canale tematico Milan Channel ha annunciato che Giampaolo Pazzini resta al Milan e che dunque non sarà ceduto nonostante il suo contratto sia in scadenza a giugno. Inoltre la sua permanenza esclude l’arrivo di un nuovo centravanti, dunque niente Mattia Destro o altri per il momento.

 

Le sue quotazioni sono in risalita dopo il gol segnato contro il Sassuolo in Coppa Italia. Filippo Inzaghi, dopo averlo a lungo accantonato, sembra finalmente disposto a dargli maggiore spazio. E secondo La Gazzetta dello Sport, proprio da questo dipenderà il futuro in rossonero dell’attaccante. Pazzini vuole giocare e non essere relegato ad ultima riserva.

 

Le voci di calciomercato sul suo conto sono state molteplici in queste settimane. Si è parlato dell’interesse di club come Burnley, Schalke 04, Wolfsburg, Sampdoria e altri. Si era vociferato anche della possibilità di un suo inserimento nella trattativa con la Roma per Destro. Ma adesso l’ipotesi più concreta sembra essere la Juventus, nel caso in cui riesce a cedere Sebastian Giovinco. Il Pazzo è molto apprezzato da Massimiliano Allegri e i due potrebbero tornare a lavorare insieme anche a Torino.

 

Ad ogni modo con un contratto in scadenza, il giocatore si guarda attorno anche in vista della prossima estate. Le sue richieste sono quelle di avere un contratto abbastanza lungo e di avere assicurato un posto importante in squadra.

 

Intanto va segnalato che Pazzini l’altra sera ha segnato con la febbre, che lo ha poi tenuto lontano da Milanello nel corso dell’allenamento di ieri. La voglia di giocare e di segnare contro il Sassuolo gli hanno fatto stringere i denti ed il risultato lo abbiamo visto tutti. Starà ora a Inzaghi concedergli maggiore fiducia e minutaggio. Ha dimostrato di meritarseli.

 

Redazione MilanLive.it