Mattia De Sciglio & Matteo Darmian (Getty Images)
Mattia De Sciglio & Matteo Darmian (Getty Images)

Il Milan trema di fronte al possibile responso dell’infermeria riguardo allo stop del terzino Mattia De Sciglio. Il calciatore rossonero è uscito dopo 45′ del match di coppa contro il Sassuolo, lasciando il posto a Daniele Bonera. Quello che appariva come un cambio precauzionale si sta scoprendo essere una scelta forzata per un infortunio da tenere sotto controllo.

 

De Sciglio, come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, avrebbe riportato un infortunio riconoscibile in fascite plantare, problema non comune e spesso molto fastidioso. Il numero 2 del Milan rischia addirittura una lesione alla pianta del piede, che comporterebbe ben 40 giorni di stop, stesso identico periodo diagnosticato per il recupero di Cristian Zapata.

 

Ovvio che il Milan, qualora fossero confermate tali paure, dovrà tornare sul mercato degli esterni difensivi; i nomi che propone la Gazzetta sono ormai noti: Manuel Pasqual della Fiorentina resta un obiettivo ma appare difficile convincere i viola a scaricarlo a gennaio. Il brasiliano Guilherme Siqueira al momento sembra il favorito vista la recente apertura dell’Atletico Madrid, mentre il nome nuovo può essere il portoghese Raphael Guerreiro, una vita in Francia tra Caen e Lorient.

 

Redazione MilanLive.it