Arrigo Sacchi (getty images)
Arrigo Sacchi (getty images)

Della visita a settimanale di Silvio Berlusconi a Milanello si sapeva, ma della contemporanea presenza di Arrigo Sacchi non era circolata alcuna voce. Invece ieri, all’ora di pranzo, l’ex tecnico di Fusignano si è palesato al quartier generale del Milan, accolto dallo stesso presidente in grande stile. Come riporta la Gazzetta dello Sport di oggi, Sacchi avrebbe ricevuto una proposta a sorpresa dai vertici del Milan.

 

Colui che è stato considerato da molti come l’ideatore del calcio moderno in Italia ha pranzato allo stesso tavolo di Berlusconi, Galliani e mister Inzaghi, il quale ha dovuto poi abbandonare il rendez-vous per dirigere l’allenamento del venerdì pomeriggio. Pare che Berlusconi voglia riportare Sacchi in società, con un ruolo da consigliere con controllo anche sul settore giovanile, un po’ come fatto in Federazione.

 

Sacchi non ha mai nascosto il feeling con il Milan, ma ha sempre detto di non poter più occupare cariche troppo stressanti, che gli portassero via tempo ed energie. Ma agli amici avrebbe confidato: “Ci dormo su una notte” prima di dare la risposta a Berlusconi e soci per un nuovo corso dirigenziale in rossonero. Non sarebbe il ‘tutor‘ di Inzaghi, bensì una figura esimia che però non intaccherebbe il lavoro di altri. Per Arrigo le porte in casa Milan non sono mai chiuse e la sua presenza non può che rievocare bei ricordi a tifosi e addetti ai lavori.

 

Redazione MilanLive.it