Jeremy Menez (Getty Images)
Jeremy Menez (Getty Images)

Della situazione negativa che sta vivendo il Milan in questi ultimi giorni, tra gli altri, ne ha parlato l’ex calciatore rossonero Giovanni Lodetti. Ai microfoni di Milan Channel, l’opinionista ha fatto notare quali possono essere stati i motivi di questa crisi: Pippo Inzaghi, al ritorno da Dubai aveva detto di aver visto una buona squadra, ma aveva paura che i giocatori si fossero montati la testa. Invece – ha dichiarato – io credo che i giocatori abbiano effettivamente mollato un po’ e da noi se lasci un attimo la concentrazione e la determinazione non la riprendi più!”

Inoltre, analizza Lodetti: “Non siamo così forti da battere tutti, – continua – ma neanche così deboli da perdere contro squadre che sono dietro di noi.”

 

Infine passa ad analizzare brevemente l’atteggiamento della squadra nel match di domenica scorsa perso contro l’Atalanta. Partita nella quale tutta la squadra non aveva la personalità di effettuare un passaggio, o di fare un movimento, di maggiore difficoltà: “Domenica – conclude Lodetti – non c’e stata sicurezza e determinazione, nessuno rischia qualcosa, lo fa Menez ma gioca per conto suo, dal punto di vista globale non si detta un passaggio o una profondità”.

 

Redazione MilanLive.it