Philippe Mexes (Getty Images)
Philippe Mexes (Getty Images)

Philippe Mexes sabato sera in Lazio-Milan 3-1 si è reso protagonista in negativo con un’espulsione dovuta al fatto di aver messo le mani addosso a Stefano Mauri. Un comportamento antisportivo che dovrebbe essere sanzionato con almeno 3 giornate di squalifica dal Giudice Sportivo.

 

Il francese a fine partita ha chiesto scusa, ma non è la prima volta che ha una condotta del genere. Con la maglia rossonera nel febbraio 2012 rifilò un pugno nello stomaco a Marco Borriello nel match contro la Juventus e prese 3 turni di squaliica. Sempre contro la squadra torinese se la prese due anni nei confronti di Giorgio Chiellini tirandogli un pugno. In questo caso le giornate furono 4. La fedina di Mexes è tutt’altro che pulita.

 

Tuttosport spiega che il comportamento avuto sabato sera si scontra con le regole interne varate da Adriano Galliani, volte ad evitare che si verificassero episodi lesivi del prestigio e del blasone del club. La pena è ovviamente una severa multa, che verrà pagata da Mexes. Una somma di denaro che poi finirà nelle casse di Fondazione Milan. Le sue scuse a Filippo Inzaghi e ai compagni sono state accettate, ma il suo gesto rimane comunque molto negativo.

 

E’ molto probabile che l’ex difensore di Auxerre e Roma venga schierato come titolare nella sfida di Coppa Italia che si giocherà domani contro la Lazio a San Siro. Al suo fianco dovrebbe giocare Adil Rami, mentre Alex riposerà per Milan-Parma.

 

Redazione MilanLive.it