Destro a Milano (foto acmilan.com)
Destro a Milano (foto acmilan.com)

E Mattia Destro fu, come nuovo colpo in attacco del Milan; lo aveva preannunciato Adriano Galliani gironi fa, durante lo scherzo radiofonico realizzato da RDS, poi viaggiando fino alla capitale per convincere il giovane attaccante a lasciare la Roma. E ieri è avvenuto lo sbarco ufficiale in terra lombarda, dove tutto è partito con le giovanili dell’Inter e tutto continuerà con la maglia rossonera.

 

Destro si è imbarcato sul treno direzione Milano alle 14 di ieri, lasciandosi alle spalle malinconie e critiche, addentrandosi nella nuova avventura che spera sia longeva e più ricca di soddisfazioni. Alle 17 l’arrivo, la stazione centrale milanese strapiena di tifosi pronti ad accogliere il nuovo idolo. Galliani in testa, colui che più di tutti ha voluto Destro e dalla scorsa estate ha pianificato il colpaccio.

 

Non potrà indossare il suo numero fortunato, il 22 che lo segue fin dal Genoa, consigliato dall’idolo Diego Milito; nel Milan già lo indossa Alessio Cerci, ma per lui è pronta la maglia numero 9, quella dei bomber veri, che hanno fatto la storia rossonera. Come Pippo Inzaghi che ieri lo ha incontrato a cena alla ‘Nuova Arena’ con gli agenti Vigorelli e Contratto. Oggi le ultime visite mediche e la firma, poi il Milan potrà cominciare la tanto sperata risalita con una risorsa in più.

 

Redazione MilanLive.it