Filippo Inzaghi (Getty Images)
Filippo Inzaghi (Getty Images)

Filippo Inzaghi alla vigilia di Milan-Parma è intervenuto ai microfoni di Milan Channel: “Sensazioni positive per Destro e Bocchetti. Hanno voglia di fare e sono investimenti importanti. Tutti vogliamo tornare presto a fare meglio e qualcosa di positivo. Già da domani, che sarà una gara complicata, ma vogliamo tornare alla vittoria a tutti i costi. Non guardiamo gli altri. Dobbiamo tornare per forza a vincere, per ripartire. Abbiamo fatto tre mesi buoni e uno non all’altezza. Ma non dimentichiamoci quanto di buono fatto in precedenza. Dobbiamo tornare alla vittoria ripeto. E’ indispensabile“.

 

Sul modulo da schierare potrebbero esserci novità: “Il 4-4-2 è un eventualità. Abbiamo usato varie volte questo sistema e possiamo farlo. Ho imbarazzo della scelta lì davanti e dovrò cercarlo di sfruttare al massimo questo potenziale offensivo.
Antonelli lo conosco bene, e sono giocatori che mi piacciono. Dobbiamo ripartire da uomini come questi, insieme a quelli che abbiamo. De Jong non ci sarà domani. E’ un momento difficile e in questo periodo non è semplice a livello di assenze. In questo momento dobbiamo rimboccarci le maniche e far scoccare la scintilla”.

 

Su Jeremy Menez e altri attaccanti ha espresso il seguente punto di vista: “Secondo me Menez può giocare con Destro e con Pazzini. Se si decide di giocare con due punte vicine è meglio averne uno con caratteristiche d’area di rigore e uno che gira al largo e svaria un po’ di più. Sono caratteristiche abbastanza importanti per la nostra squadra. Sono giocatori importanti e della Nazionale. E’ da qui che si può ripartire”.

 

Ha poi aggiunto: “I risultati non aiutano, ma in Coppa Italia abbiamo giocato alla pari con la Lazio e in alcuni casi siamo stati sfortunati in alcuni episodi. Mi fa piacere che la Società abbia fatto certi investimenti, perché vuol dire che crede nel progetto e siamo contenti“.

 

Infine parlando sempre del modulo ha annunciato assenze pesanti nel Milan: “Per fare il 4-4-2 serve essere in grandi condizioni e quindi servono centrocampisti in grandi condizioni fisiche. De Jong e Montolivo domani non ci saranno. Sugli esterni abbiamo ottimi giocatori sugli esterni. Adesso vedremo quale soluzione adattare. Cerci in caso si può spostare a sinistra. Montolivo domani riposerà perché è molto affaticato. Cercheremo di sopperire alle assenze senza scuse. Chi gioca nel Milan dovrà essere sempre all’altezza“.

 

Fonte: acmilan.com