Michael Fabbro (acmilan.com)
Michael Fabbro (acmilan.com)

Michael Fabbro era riuscito a portale in vantaggio il Milan contro il Psv Eindhoven nella partita d’esordio nella Viareggio Cup, ma poi la Primavera guidata da Cristian Brocchi non è riuscita a trovare la seconda rete ed ha subito la rimonta degli olandesi che alla fine hanno vinto 2-1 grazie a due regali della difesa rossonera.

 

Fabbro è stato sicuramente uno dei migliori in campo, ma la sua amarezza per il risultato c’è come per tutta la squadra. Ecco le sue dichiarazioni a La Gazzetta dello Sport: «Siamo ovviamente dispiaciuti per il risultato, ma credo che la nostra prestazione sia stata buona. Poi il loro secondo gol ci ha tagliato le gambe, non abbiamo avuto la forza di reagire alla sfortuna, perché loro comunque hanno fatto solo due tiri in porta. Lo sconforto per la sconfitta dobbiamo trasformarlo in energia nelle prossime gare».

 

Il giovane attaccante ha poi spiegato una differenza tra Brocchi e Filippo Inzaghi: «Con mister Brocchi abbiamo cambiato modo di stare in campo e di interpretare la gara. Cerchiamo di riconquistare palla subito restando alti con il pressing. All’inizio è stata dura, ma adesso sappiamo bene cosa dobbiamo fare e il campo lo dimostra».

 

Redazione MilanLive.it