Alessandro Mastalli (Getty Images)
Alessandro Mastalli (Getty Images)

Alessandro Mastalli, capitano della Primavera del Milan, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport ha spiegato le differenze tra Filippo Inzaghi e Cristian Brocchi nell’approccio da allenatori: “Con Inzaghi conoscevamo pregi e difetti di ogni nostra avversaria. La studiavamo con attenzione e quindi in campo era difficile sorprenderci. Ora invece non importa chi abbiamo difronte, siamo concentrati esclusivamente su di noi. Entriamo in campo per fare la partita, per imporre agli altri il nostro gioco. Curiamo molto il palleggio, attraverso le prestazioni sappiamo che alla fine arriveranno e il campionato lo dimostra”. Due metodologie molto differenti dunque da parte dei due tecnici.

 

Redazione MilanLive.it