Compagnoni: “Adesso la squadra è buona, ma serve continuità”

Menez e Inzaghi (Getty images)
Menez e Inzaghi (Getty images)

Intervenuto nell’edizione serale di Sky Sport 24, il commentatore e opinionista calcistico Maurizio Compagnoni ha parlato della situazione in casa Milan, con particolare riferimento al periodo buio che stanno attraversando squadra e allenatore: “Penso che Pippo Inzaghi abbia il diritto di giocarsi le sue carte almeno fino a giugno. Poi Montella potrebbe essere una possibilità, anche se ha un contratto con la Fiorentina.”

 

Poi si sofferma sul problema delle palle inattive, che la difesa rossonera palesa da inizio stagione: “La causa? Forse la difesa, perché non hanno quasi mai giocato gli stessi. Due partite consecutive con la stessa linea difensiva, credo che non le hanno mai fatte. Bisogna ritrovare la continuità che la squadra aveva fino a Natale. Identità smarrita, ma adesso ci saranno 4 partite abbordabili. Se vinceranno, la squadra ritroverà le certezze e potrà fare un grande campionato fino alla fine.”

 

Infine un’opinione sul mercato di gennaio, in cui Adriano Galliani è riuscito a portare in rossonero diversi giocatori andando a puntellare due reparti su tre: “A gennaio hanno fatto un ottimo mercato, peccato non sia arrivato un centrocampista a causa del budget. Adesso la squadra è buona, manca qualcosa a centrocampo, ma è giusto che Inzaghi ci lavori.”

 

Redazione MilanLive.it