Bellinazzo: “Berlusconi ha rifiutato 970 milioni da Singapore. Trattativa Milan-Wanda Group”

Casa Milan (Getty Images)
Casa Milan (Getty Images)

Marco Bellinazzo, esperto di economia sportiva de Il Sole 24 Ore, nell’intervista concessa alla trasmissione Tutti Convocati in onda su Radio 24 ha parlato delle ultime voci in merito alla possibile cessione del Milan da parte della Fininvest.

 

Questo il suo parere sul thailandese Bee Taechaubol: “E’ bastato poco per capire che Taechaubol era un acquirente poco credibile. Ha avuto una grossa serie di vicissitudini giudiziarie“.

 

Successivamente ha svelato un retroscena importante: “Per la prima volta Berlusconi ha dato il mandato per vendere il Milan. Tre settimane fa cena tra Berlusconi e Confalonieri. E’ stata trovata la proposta più seria, di 970 milioni. Offerta per il Milan viene da un fondo di Singapore. Sono amici di Thohir. Proposta rifiutata, perché Berlusconi è convinto che il Milan valga un miliardo e mezzo di euro“.

 

Per quanto concerne la pista cinese Bellinazzo si è così espresso: “Approdo del Wanda Group di Wang Jianlin che ha comprato Infront ha aperto nuovi scenari per nuovo stadio Milan. Tramite Infront e Bogarelli c’è un discorso aperto che potrebbe realizzare il sogno di Berlusconi di cedere una minoranza del club senza perdere il controllo, lasciando che si occupino della costruzione dello stadio“.

 

Questo secondo lui il valore del club: “Credo che il Milan sia la squadra italiana con maggior appeal internazionale. Può valere circa 700 milioni. Il Milan ha un indebitamento di circa 250 milioni. Quindi se compri la società, compri anche i debiti“.

 

 

Redazione MilanLive.it