Keisuke Honda (Getty Images)
Keisuke Honda (Getty Images)

Domani alle ore 19 il Milan sfiderà all’Artemio Franchi la Fiorentina. La squadra di Montella viene dal pareggio in Europa League contro la Roma subito nell’ultima mezz’ora di gioco da Seydou Keita dopo il vantaggio iniziale di Ilicic. Dal canto suo, anche i rossoneri vengono da un pareggio subito in rimonta nella sfida di San Siro contro l’Hellas Verona. La squadra di Pippo Inzaghi, stando alle sue dichiarazioni, dovrebbe aver dimenticato tale delusione e sarebbe concentrata per il match contro i Viola. Nella conferenza stampa della vigilia, Inzaghi ha ammesso di non aver ancora deciso in maniera definitiva quale sarà l’undici iniziale per la gara di domani. Noi proviamo ad ipotizzarlo attenendoci proprio ad alcuni indizi trapelati sia in conferenza, che durante gli allenamenti svolti durante la settimana.

 

In difesa torna Abate

Rispetto alla partita contro il Verona, in difesa dovrebbe esserci solo un nuovo innesto: quello del rientrante Ignazio Abate. A confermarlo è stato lo stesso Inzaghi, che per completare la difesa a 4 confermerà con quasi assoluta certezza la coppia centrale formata da Gabriel Paletta e Philippe Mexes. Sulla fascia sinistra invece giocherà ovviamente Luca Antonelli. In porta confermato Diego Lopez.

 

Centrocampo inedito

Nonostante le numerose prove tattiche in allenamento durante la settimana, le scelte di Inzaghi per la partita di Firenze sono pressoché obbligate. Le assenze di De Jong e Montolivo per infortunio, alle quali si aggiunge la squalifica di Poli, e le poca fiducia in Muntari, costringeranno il mister a schierare Michael Essien davanti la difesa. A completare il centrocampo a tre saranno Marco Van Ginkel e Giacomo Bonaventura. Se quest’ultimo è imprescindibile per la squadra rossonera, l’ex Chelsea ha l’ultima chance per convincere la dirigenza a non rimandarlo da Mourinho a fine stagione. Inzaghi inoltre ha spiegato in conferenza perché non punta su alcuni giocatori della Primavera: “E’ un momento delicato per farlo, Firenze è una partita complicata per un ragazzo”. 

 

Dubbio Honda-Cerci sulla trequarti

Dopo aver provato Bonaventura e Menez, Inzaghi sta pensando alla possibilità di provare un’altro interprete per il delicato ruolo di trequartista. In conferenza stampa ha confermato che il dubbio è tra Alessio Cerci e Keisuke Honda: “Honda sta bene come sta bene Cerci e vedremo domani chi giocherà, perchè devo ancora deciderlo. Davanti siamo in abbondanza e penso che questo sia un bene”. Le indiscrezioni della vigilia rivelano che il giapponese sia in vantaggio, e che dunque potrebbe prospettarsi un’altra bocciatura per Cerci.

 

Destro-Menez: l’ora della verità!

La coppia d’attacco che dovrà provare a mettere in difficoltà la solida difesa viola, sarà formata da Mattia Destro e Jeremy Menez. Dopo l’esclusione a sorpresa nell’ultima sfida contro il Verona, Destro dovrà darsi da fare per convincere Inzaghi che si era sbagliato. Per Menez invece si tratta dell’ennesima conferma: adesso il francese vuole assolutamente dimostrare che sa giocare anche in funzione della squadra.

 

Di seguito ecco i due schieramenti che domani alle ore 19 si sfideranno all’Artemio Franchi di Firenze:

Fiorentina (4-3-2-1): Neto; Richards, G.Rodriguez, Basanta, Pasqual; Borja Valero, Badelj, Mati Fernandez; Ilicic, Diamanti; Gilardino.

A disposizione: Rosati, Lezzerini, Bagadur, Alonso, Savic, Varga, Rosi, Kurtic, Aquilani, Joaquin, Salah, Babacar.

Squalificati: Tomovic (1)

Indisponibili: Rossi, Bernardeschi, Gomez, Tatarusanu, Pizarro

 

Milan (4-3-1-2): Diego Lopez; Abate, Mexes, Paletta, Antonelli; Van Ginkel, Essien, Bonaventura; Honda, Destro, Menez.

A disposizione: Abbiati, Gori, Bonera, Bocchetti, Alex, Albertazzi, Locatelli, Mastalli, Muntari, Suso, Cerci, Pazzini.

Squalificati: Poli

Indisponibili: Agazzi, De Sciglio, Rami, Armero, Zapata, Zaccardo, De Jong, Montolivo, El Shaarawy, Mastour

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it