Home Milan News Trapattoni: “Milan, dai fiducia a Inzaghi. Il derby? Chi lo vince salva...

Trapattoni: “Milan, dai fiducia a Inzaghi. Il derby? Chi lo vince salva la stagione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:35
Giovanni Trapattoni
Giovanni Trapattoni

L’edizione odierna di Tuttosport ci propone un’intervista esclusiva a Giovanni Trapattoni, uno che di derby milanesi se ne intende. Da calciatore il Trap fu una bandiera del Milan mentre a fine anni ’80 riuscì a condurre da tecnico l’Inter allo scudetto. Vediamo un riassunto delle sue dichiarazioni sulla stracittadina di domenica e non solo.

 

Sui problemi delle milanesi, oggi in ritardo rispetto alle big del campionato, Trapattoni ha un’idea ben specifica: “Non è colpa delle scelte di mercato, è colpa della riconoscenza. Il Milan ha faticato a ripartire dopo i successi del 2007, così come l’Inter dopo il triplete del 2010. Bisogna avere il coraggio di fare scelte impopolari per ripartire senza restare legati per forza al passato“.

 

Ecco poi l’idea del Trap riguardo alla possibile cessione delle quote di Silvio Berlusconi a nuovi investitori esteri: “Il mondo del calcio ormai si sta globalizzando, ne fanno da padroni sceicchi o petrolieri russi. Per le italiane era solo questione di tempo. Sono favorevole a certi investimenti, purché resti sempre aperto il dialogo tra società, staff e calciatori“.

 

Sul futuro di Inzaghi invece, l’ex ct della Nazionale si esprime così: “Ha avuto delle difficoltà con le prime mosse da allenatore, al Milan è dura imporsi perché oltre a vincere ti chiedono anche lo spettacolo. Ha fatto delle scelte legate alla quantità e per i tifosi è dura da accettare perché sono abituati agli olandesi o a gente come Kakà. Io lo confermerei, bisogna dargli fiducia ma non si pensi che possa tirar fuori del vino buono dalle rape“.

 

Infine un pensiero sul derby di domenica tra due squadre lontane anni luce dai fasti vincenti di qualche anno fa: “Inter e Milan possono rialzarsi, non credo siano così tanto inferiori al Napoli e alle romane. Il derby sarà teso e tiratissimo, chi lo vince avrà salvato la stagione. Menez ha qualità universali e potrebbe essere decisivo, così come Cerci. Pronostico? E’ impossibile decifrare una partita così“.

 

Redazione MilanLive.it