Menez contro Icardi: Milano cerca il suo nuovo capocannoniere

Menez e Icardi (foto leggo.it)
Menez e Icardi (foto leggo.it)

L’ultimo ‘re’ dei bomber della Serie A proveniente dalla Scala del calcio fu Zlatan Ibrahimovic, uno così forte e decisivo da far impazzire sia i tifosi milanisti che quelli interisti. Nel 2009 fu capocannoniere con 25 reti in maglia nerazzurra, mentre nel 2012 si superò con 28 sigilli in rossonero, senza però sollevare nessun trofeo. Da Ibra in poi i bomber recenti hanno faticato nelle fila delle formazioni milanesi, ma quest’anno qualcosa può cambiare.

 

Lo scrive Tuttosport, spiegando oggi che il duello tra Jeremy Menez e Mauro Icardi va oltre le rivalità cittadine e si alimenta anche nella corsa al titolo di miglior marcatore stagionale. Due calciatori dalle caratteristiche molto diverse, ma entrambi dal carattere tutt’altro che semplice. Fantasioso e magico il francese del Milan, che dopo anni di stitichezza realizzativa si è riscoperto bomber; cinico ed elegante l’argentino dell’Inter, maturato in fretta nonostante le numerose notizie da gossip che esulano dal territorio dei gol e delle prodezze calcistiche.

 

Entrambi sono a quota 16 reti stagionali, ma devono per il momento inseguire il momentaneo re Carlitos Tevez, che domina la classifica marcatori di A a quota 17. Una sfida dunque a tre che si infiammerà nel finale di stagione, quando questi bomber oltre ai destini delle rispettive squadre cominceranno a pensare seriamente al traguardo personale, a chiudere la stagione con un encomio individuale che ne accrescerebbe soltanto l’autostima.

 

Redazione MilanLive.it