Inter, D’Ambrosio non ci sta: “Due errori pesanti dell’arbitro”

Danilo D'Ambrosio (Getty Images)
Danilo D’Ambrosio (Getty Images)

Si sa, il derby non è una partita come le altre e il giorno successivo al match è quello delle dichiarazioni e degli sfoghi dei protagonisti. Anche Danilo D’Ambrosio, terzino dell’Inter che ieri ha giocato per 90 minuti al posto dell’acciaccato Davide Santon, ha quindi voluto rilasciare la sua opinione ai giornalisti: “Siamo partiti con il piglio giusto, a parte il finale del primo tempo. Nella ripresa siamo ripartiti con tante occasioni per vincerla, ma non ci siamo riusciti. Volevamo regalare una gioia ai tifosi e per un pizzico non ci siamo riusciti”.

 

La sfida con il Milan di ieri sera, però, ha trascinato dietro di se qualche polemica, con i nerazzurri che recriminano un gol prima convalidato e poi annullato (in occasione dell’autogol di Philippe Mexes con fallo di Rodrigo Palacio ndr) e un rigore non concesso per un fallo di mano di Luca Antonelli. L’ex Torino non riesce a capire come l’arbitro Luca Banti abbia potuto prendere queste decisioni e si sfoga così: “Abbiamo protestato tutti, il rigore era nettissimo come anche il gol annullato. Due errori che pesano“. Secondo D’Ambrosio, infatti, l’Inter avrebbe meritato qualcosa di più, ma la squadra può ritenersi soddisfatta per quanto si è visto soprattutto nel secondo tempo. Ora c’è da preparare di già la prossima sfida, quella contro la Roma: “Li abbiamo costretti a giocare tutti dietro la linea del pallone, la mentalità è quella giusta. Da qui bisogna ripartire“.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it